menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dall'Afghanistan alla Puglia per ritrovare il sorriso: il piccolo Hamza sarà operato al 'Miulli'

Il bimbo di 2 anni verrà assistito dall'equipe di medici volontari dell'associazione 'Emergenza Sorriso': arriverà in Puglia il prossimo 7 maggio, in compagnia della nonna

Hamza è un bimbo afghano di soli 2 anni affetto da maxillomandibular syngnathia, una gravissima malformazione che gli impedisce di aprire la bocca. Il piccolo, grazie all'impegno dell'associazione Emergenza Sorrisi (e di Flying Angel che ha messo a disposizione i biglietti aerei per il viaggio), potrà essere operato all'ospedale 'Miulli' di Acquaviva delle Fonti, nel Barese, a metà maggio. Hamza arriverà in Italia il 7 del prossimo mese assieme alla nonna e al dottor Olfat Hashimi e sarà assistito dall'equipe di chirurgia maxillofacciale del professor Roberto Cortelazzi. Il bambino e la nonna resteranno in Puglia fino al 16 di giugno. 

Volontari pronti per ripartire verso l'Afghanistan

Emergenza Sorrisi ha conosciuto Hamza nel corso di una missione chirurgica a Mazar I Sharif e, visto il suo caso particolarmente critico, si è attivata per portarlo in Italia. L'associazione, dal 17 al 25 aprile tornerà in Afghanistan, proprio a Mazar I Sharif, nel locale Ospedale Universitario Aria Hospital, per la terza missione chirurgica dei volontari, che permetterà di curare decine di bambini affetti da gravi patologie e malformazioni del volto, labio-palatoschisi e ustioni. L'iniziativa è stata resa possibile anche grazie a un invito dell’Ambasciata afghana in Italia e del Governatorato di Mazar I Sharif. L’equipe di medici e infermieri volontari di Emergenza Sorrisi è composta dal Chirurgo Maxillofacciale Roberto Cortelazzi, dal Chirurgo Maxillofacciale Roberto Corelli, dal Chirurgo Plastico Francesco De Vita, dall’Anestesista Davide Cristofani, l’Intensivista Pediatrica Ilaria Brandolini, dall’Infermiere di terapia intensiva Paolo di Silvestro, e dalle Infermiere Valentina Maietti e Veronica Mazzone: “E’ un grande piacere per la nostra Associazione tornare per la terza volta in Afghanistan grazie ad una stretta collaborazione con l’ambasciata afghana e il governatorato della città” – ha ricordato Fabio Abenavoli, Presidente di Emergenza Sorrisi. “Per noi è importante instaurare rapporti durevoli nel tempo dando continuità anche ai percorsi di formazione rivolti ai medici locali cui insegniamo tecniche più moderne per operare oltre ad attrezzature e farmaci. La parola d’ordine oltre a portare la competenza di chirurghi specializzati, laddove mancano uomini e mezzi, è per noi quella di formare i medici locali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento