Tre anni dopo Japigia apre la seconda Casa dell'Acqua, inaugurato il nuovo impianto del San Paolo

Dopo lunghi ritardi attivato in via Ricchioni il distributore che consente di riempire gratuitamente le proprie bottiglie o al costo di 5 centesimi al litro se si desidera acqua gasata, semigasata o naturale refrigerata

Ci sono voluti tre anni di ritardo rispetto alle previsioni ma, finalmente, i residenti del quartiere San Paolo di Bari da oggi potranno utilizzare la Casa dell'Acqua, il distributore che consente di riempire gratuitamente le proprie bottiglie o, se si desidera l'acqua gasata, semigasata o naturale refrigerata al costo di 5 centesimi al litro.

Come funziona la Casa dell'Acqua

L'impianto aperto in via Ricchioni è stato attivato dal Comune di Bari in collaborazione con l'Acquedotto pugliese, in base a un accordo con cui l'Amministrazione ha affidato all'ente l'area per l'installazione, la gestione e la manutenzione dell'impianto. All'inaugurazione erano presenti il sindaco Antonio Decaro e il presidente di AqP, Simeone Di Cagno Abbrescia.  Il funzionamento è molto semplice: l'erogatore di destra potrà spillare gratuitamente acqua naturale a temperatura a ambiente (1 o 0,5 litri). L'altro, invece, permetterà di prelevare acqua gasata, semigasata o naturale refrigerata (1 o 3 litri per volta) al costo di 5 centesimi al litro. Il pagamento potrà essere effettuato con monete o schede elettroniche ricaricabili sullo stesso impianto.

Le prossime aperture a Libertà e Bari Vecchia

Le tessere potranno essere acquistate per questa settimana direttamente alla Casa dell'Acqua, collegandosi al sito tecnofonte.it, oppure in esercizi commerciali convenzionati indicati sulla facciata del distributore. Quello del San Paolo diventa così il secondo impianto attivo dopo quelli di via Aquilino a Japigia dove da 2015 sono stati distribuiti oltre 5 milioni di litri d'acqua con un risparmio per l'ambiente di oltre 3,3 milioni di bottiglie. Il prossimo distributore, messo a disposizione in comodato gratuito da Tecnofonte srl di Ruvo di Puglia, aprirà tra pochi giorni in piazza Redentore al Libertà. A breve prevista anche l'apertura di quello di Bari Vecchia, per il quale è atteso l'ok della Soprintendenza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

'

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Uccide fidanzato della ex, accoltella la ragazza e il padre della vittima. arrestato 26enne a Bitetto

  • Pestato brutalmente per strada, morto dopo due giorni di agonia in ospedale. arrestato pregiudicato al San Paolo

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento