Dal San Paolo a Sant'Anna, il 2020 porta ai baresi nuovi playground: "Sono spazi da vivere"

L'annuncio del primo cittadino sui social, relativo alle quattro nuove aree giochi con campi da calcetto e da basket

Quattro nuove aree gioco in arrivo in città. Uno speciale 'regalo di Natale' per i residenti dei quartieri Sant'Anna, San Paolo, Santa Rita e Torre a Mare, annunciato su un post social dal sindaco di Bari, Antonio Decaro:

Nei primi mesi del 2020 avremo 4 nuovi nuovi playground, i cui lavori sono ormai quasi al termine. A Sant'Anna, in via Mimmo Conenna, è pronto il nuovo campo da basket con diversi attrezzi ginnici. Al San Paolo, in viale delle Regioni, nel mese di febbraio potremo organizzare una partita di calcetto nel nuovo campetto in erba sintetica, così come faremo a Santa Rita, in quello che sarà il nuovo campo Green mission, e a Torre a Mare nel nuovo campo da calcetto, anche questo in erba sintetica, in strada La penna.

'Spazi da vivere', come li definisce il primo cittadino, in cui bambini e adulti potranno fare sport gratuitamente, vivendo all'aria aperta. Una politica che l'amministrazione persegue da tempo, e che vede un altro esempio nel recente tavolo da ping pong inaugurato a Pane e Pomodoro o agli altri playground in realizzazione in tutta la città. "E chissà che qualche futura stella dello sport nazionale e internazionale non nasca proprio in uno di questi spazi" conclude Decaro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Marito e moglie affetti da covid morti a distanza di 4 giorni, Bitonto in lutto

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

Torna su
BariToday è in caricamento