menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La zona industriale di Bari

La zona industriale di Bari

'No all'inceneritore Newo', l'assemblea del Consorzio Asi vota contro la vendita del suolo

La decisione resa nota dal sindaco di Modugno, Nicola Magrone: "Accolta la nostra tesi. Rinvio di ogni decisione in attesa degli esiti dei ricorsi"

L'assemblea dei soci del Consorzio Asi Bari-Modugno dice no alla vendita del suolo su cui dovrebbe sorgere l'impianto di co-incenerimento della Newo. A rendere noto l'esito dell'assemblea, fissata per oggi, è il sindaco di Modugno, Nicola Magrone. 

Il primo cittadino modugnese riporta su Facebook l'esito della delibera, in cui si legge che "L'assemblea dei soci del Consorzio per l'Area Industriale Bari-Modugno all'unanimità dei presenti invita il CdA a non procedere alla stipula del contratto di cessione definitiva del suolo con la Newo SpA, rinviando ogni ulteriore decisione agli esiti delle pronunce sia giudiziarie - visti i ricorsi al Tar e al Capo dello Stato - che amministrative".

Magrone: "Giusto risultato, accolta la nostra tesi"

"È il giusto risultato – commenta il Sindaco di Modugno Nicola Magrone – che ci attendevamo oggi dall'Asi, considerata la grande preoccupazione della società civile e della popolazione dei comuni interessati dal progetto dell'inceneritore. Una preoccupazione che ci ha indotti a chiedere con ricorsi al Tar l'annullamento delle autorizzazioni regionali date all'insediamento Newo. L'Asi ha condiviso la nostra posizione con la quale abbiamo sempre sostenuto che fosse necessario aspettare i pronunciamenti del Tar prima di ogni altra valutazione sulla cessione del suolo alla Newo". Oltre al Comune di Modugno - rende noto ancora Magrone - sulla contrarietà alla cessione del suolo hanno votato all'unanimità i Comuni di Bari e Bitonto, e la Città Metropolitana di Bari.

L'appello del comitato alla politica locale

In vista dell'assemblea odierna il comitato 'No inceneritore' aveva lanciato un appello rivolto al sindaco Decaro e agli esponenti politici locali, per invitarli a ribadire la contrarietà alla realizzazione dell'impianto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento