rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Attualità

"La piccola pineta di via Caldarola sta morendo", da Japigia l'sos dei residenti: "Preserviamo questo spazio verde"

La segnalazione del comitato di quartiere: gli alberi, in parte già secchi, sarebbero stati attaccati dalla cocciniglia tartaruga: "I lavori di riduzione della carreggiata giustificati dal Comune per salvaguardare i pini, ma ecco quello che sta accadendo a poca distanza"

"Siamo in Via Caldarola e quello che può apparire come il resto di un incendio, altro non è che l'effetto devastante della cocciniglia tartaruga": l'sos dei residenti di Japigia, lanciato attraverso la pagina Fb del comitato di quartiere, riguarda la piccola pineta di fronte alla stazione di servizio Eni. Molti degli alberi, come si nota dalle foto pubblicate dal comitato, appaiono in parte o completamente rinsecchiti.

In quella zona sono in corso lavori di riqualificazione della strada, con una riduzione delle corsie che, come spiegato dal Comune all'avvio degli interventi, ha come intento proprio quello di salvaguardare gli alberi di pino presenti sugli spartitraffico. Ma, dicono i residenti, il rischio è quello, nel frattempo, di veder svanire un piccolo polmone verde proprio lì, a poca distanza, senza considerare che il parassita potrebbe estendersi anche agli alberi presenti lì vicino. "La scelta della riduzione della carreggiata - dicono dal Comitato - è stata motivata con la necessità di salvare un patrimonio arboreo... peccato che non si estenda anche agli alberi al di là della carreggiata".

Di qui l'appello rivolto al Comune, a cominciare dagli assessori comunali ai Lavori pubblici e all'Ambiente, Giuseppe Galasso e Pietro Petruzzelli: "Preserviamo i pochi e veri polmoni verdi della città, salviamo i nostri pini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La piccola pineta di via Caldarola sta morendo", da Japigia l'sos dei residenti: "Preserviamo questo spazio verde"

BariToday è in caricamento