Attualità

Solidali dalla testa ai piedi, a San Sabino lavanderia e docce per i più poveri: "La dignità è nei gesti quotidiani"

Il servizio realizzato dall'associazione 'Giuseppe Moscati', è disponibile ogni martedì e giovedì per le lavatrici e ogni sabato per la zona igiene personale: "Povertà tema centrale della nostra città"

Docce, lavatrice ed asciugatrice a disposizione di chi non può permettersele, per curare il proprio corpo e lavare i propri vestiti. Gesti piccoli ma fondamentali, che consentono di recuperare quotidianità e dignità anche nei momenti più complicati, quando si affronta una difficile situazione personale o economica. Sono tante le richieste giunte in queste settimane nella parrocchia di San Sabino, a due passi dalla spiaggia di Pane e Pomodoro, nel quartiere Madonnella di Bari, dove da novembre è stato attivato il progetto 'Solidali dalla testa ai piedi' con la realizzazione di un punto lavanderia e doccia per chi ne ha la necessità.

Come funzionano i servizi

Il servizio è organizzato dall'associazione 'Giuseppe Moscati Onlus' vincitrice del bando di concorso 'Orizzonti Solidali' del 2017, finanziato dalla Fondazione Megamark con patrocinio della Regione Puglia. Per accedervi basta prenotarsi al numero 0805588183 o recarsi in parrocchia nelle giornate di lunedì, giovedì e sabato dalle 10 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 20. L'utilizzo di lavatrici ed asciugatrici è previsto al martedì e al giovedì, mentre le docce sono attive di sabato. L'operatività è stata resa possibile da inizio novembre, dopo l'inaugurazione, a giugno scorso, alla presenza di don Ciotti: "Abbiamo avuto una grande richiesta - spiegano dall'associazione 'Moscati' - tant'è che è stato necessario raddoppiare la disponibilità dei lavaggi, già utilizzati da una quindicina di persone in un mese, alle quali vanno aggiunti una decina di utenti delle docce. Per queste abbiamo pensato anche di ottimizzare gli spazi venendo incontro alle esigenze delle donne". A completare l'area dei servizi, anche un punto ristoro con cucinino e tavolo.

lavatrici solidali-2

Dalle famiglie con bambini ai senza tetto

Alla porta di San Sabino bussano persone con storie ed esperienze differenti, dai senza tetto stranieri agli italiani, fino alle famiglie con bambini. Chi si trova a vivere un momento di difficoltà provvisoria o è da molto tempo per strada, può trovare un sostegno concreto attraverso il progetto realizzato nei locali della chiesa: "E' un servizio ottimo - racconta una donna ospite del centro Andromeda -. Non avendo la disponibilità di una lavatrice, adopero quelle che ci sono qui per lavare i miei vestiti". Accoglienza, dialogo e fraternità condivisa, come in una famiglia, attraverso gesti semplici ed operazioni per molti di routine, spesso impossibili quando non si ha una casa.

"Nessun assistenzialismo ma piccoli aiuti concreti"

E per questo, l'associazione 'Moscati' ha pubblicizzato il servizio attraverso social network e volantini in luoghi centrali e frequentati, riscuotendo buoni risultati: "E' una possibilità  - spiega don Angelo Cassano - in continuità con un percorso fatto per la comunità, assieme ad altri soggetti. Possiamo contare su tante realtà attive nel nostro territorio, che ci permettono di essere un piccolo segno. Non puntiamo all'assistenzialismo ma a rendere autonome persone con una loro dignità. Ultimamente si sta cercando, a livello generale, di spostare l'attenzione su altri temi ma quello principale resta la povertà". Su queste basi si focalizza l'azione della parrocchia di San Sabino, attiva a Madonnella e Japigia, "due quartieri - aggiunge don Angelo - dove si vivono inquietudini preoccupanti. Da un lato la pressione delle mafie, dall'altro il problema dei minori, dello spaccio e della dispersione scolastica. Cerchiamo di dare tante risposte, anche con l'impegno delle associazioni, creando uno spazio sociale con il quale poter fare difficoltà". Non solo le "antenne" attive, come ricorda don Angelo, ma anche un "sostegno vero" e tangibile a chi ha sempre di meno.

Solidali dalla testa ai piedi-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidali dalla testa ai piedi, a San Sabino lavanderia e docce per i più poveri: "La dignità è nei gesti quotidiani"

BariToday è in caricamento