rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Attualità

Marciapiedi più larghi, corsie ridotte e pista ciclabile, partono i lavori in via Speranza a Santo Spirito: "Così strada più sicura"

Gli interventi sulla strada, tristemente nota per l'incidente in cui nel 2019 perse la vita una ragazza in bici, trasformeranno la viabilità dell'arteria anche in un'ottica di 'traffic calming'. In prospettiva anche la riqualificazione delle aree verdi a ridosso dello svincolo della sp 91

Hanno preso il via in questi giorni i lavori di adeguamento e riqualificazione di via Speranza, al quartiere Santo Spirito. La strada, che collega via Capitaneo alla Strada provinciale 91, è tristemente nota per l'incidente in cui, nell'agosto 2019, perse la vita una ragazza di 18 anni, travolta mentre andava in bici. Proprio alla necessità di garantire una maggiore sicurezza sulla strada, molto larga e spesso percorsa dalle auto a velocità sostenuta, si legano gli interventi avviati dal Comune.

I lavori riguardano il ridisegno della sezione stradale, con una riduzione dell’attuale larghezza delle corsie, spropositata rispetto a quanto previsto dalla legge, con due nuove corsie da 3.50 metri l’una (larghezza massima prevista per legge negli ambiti urbani), la realizzazione di posti auto in linea su entrambi i lati della strada, l’ampliamento e rifacimento dei marciapiedi che costeggiano la strada, sui quali saranno piantumati due filari di alberi ad alto fusto e, infine, l’esecuzione di una pista ciclabile bidirezionale su uno dei due marciapiedi. Gli, che saranno realizzati per un importo di 733.832,80 euro nell’ambito dell’accordo quadro per la manutenzione di strade e marciapiedi, si svilupperanno su una lunghezza complessiva di circa 450 metri (da via Capitaneo fino in prossimità del sottopasso della Strada provinciale 91) ma è già in corso di esecuzione la prosecuzione di questa progettazione in un secondo lotto che prevede il prolungamento della riqualificazione per la restante parte di via Speranza includendo finanche i raccordi con la Strada provinciale, anche attraverso la realizzazione di rotatorie in prossimità degli svincoli con finalità di traffic calming, nonché il collegamento della pista ciclabile da via Speranza con la restante parte della viabilità di Santo Spirito, fino ad arrivare in prossimità di via Napoli. 

“Il cantiere su via Speranza - commenta Giuseppe Galasso -, una strada tristemente nota per l’incidente che nell’estate 2019 è costato la vita a una ragazzina che rientrava a casa in bicicletta, non solo trasformerà radicalmente la viabilità di questa zona della città a garanzia di una maggiore sicurezza, ripensandola in un’ottica green, ma punterà a riqualificare anche le zone verdi a ridosso dello svincolo della Sp 91, che contiamo di attrezzare con attrezzi ginnici, ludici e giochi per i più piccoli trasformandole, da aree segnate dal degrado, in piccoli parchi-giardino fruibili. È in corso, dunque, la trasformazione radicale di un'area piena di residenze e molto frequentata da pedoni e ciclisti secondo un progetto che non solo valorizzerà il contesto urbanistico, ma privilegerà la mobilità dolce, in linea con tanti altri interventi eseguiti, in corso o di prossima realizzazione in città”.

“Quello su via Speranza è un importante intervento di riqualificazione fortemente voluto dal Municipio V - prosegue il presidente del Municipio Vincenzo Brandi - che per un verso ci dà la possibilità di rispondere concretamente ai tanti cittadini che a gran voce hanno sollecitato scelte tese a rallentare la velocità dei veicoli su via Speranza ripensandola con più verde e piste ciclabili, e per altro verso ci consentirà, grazie a successivi interventi, di operare una riqualificazione delle aree verdi oggi utilizzate come discariche a cielo aperto, per le quali sarà necessario interloquire con altri enti di competenza. Il Municipio ha inoltre inviato una richiesta finalizzata a valutare la possibilità di realizzare il prolungamento di via Speranza sino a corso Umberto, in modo da ridisegnare una migliore viabilità e consentire l’uso dei parcheggi a realizzarsi. L’auspicio è che questo ulteriore intervento venga inserito al più presto nel piano triennale delle opere pubbliche con conseguente finanziamento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marciapiedi più larghi, corsie ridotte e pista ciclabile, partono i lavori in via Speranza a Santo Spirito: "Così strada più sicura"

BariToday è in caricamento