rotate-mobile
Attualità

Proseguono le audizioni in Regione per la legge contro l'omobitransfobia: "Non farà la fine del ddl Negro"

Il presidente della VI Commissione, Donato Metallo (Pd), assente fisicamente perchè positivo al Covid, ha fatto il punto della situazione: "Mercoledì" prossimo, dice, "ci sarà un’altra seduta di audizioni e poi toccherà a noi consiglieri regionali decidere"

Prosegue il percorso di audizioni, nelle Commissioni consiliari, del disegno di legge regionale contro l'omobitransfobia. Nella giornata di oggi, in circa 2 ore di incontri, sono state ascoltate numerose associazioni a altri rappresentanti che hanno espresso il proprio parere davanti ai consiglieri.

Il presidente della VI Commissione, Donato Metallo (Pd), assente fisicamente perchè positivo al Covid, ha fatto il punto della situazione: "Mercoledì" prossimo, dice, "ci sarà un’altra seduta di audizioni e poi toccherà a noi consiglieri regionali decidere. Il percorso sta andando avanti, speditamente ma in maniera collaborativa, con studio e apertura agli angoli visuali. Non succederà più che questa proposta di legge venga calendarizzata in Consiglio Regionale 18 volte e mai discussa come avvenuto nella precedente legislatura". 

Il riferimento è al ddl Negro che nel 2017 superò la parte dedicata alle Commissioni per poi non essere mai approvato in aula. “È una legge che serve”, continua Metallo, “è una legge di dignità e che amplia i diritti.  Cercheremo di completarla, di ascoltare i suggerimenti. Ma dovrà essere discussa.  Già oltre 30 Consiglieri l’hanno sottoscritta, andiamo avanti, ora più che mai" conclude.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proseguono le audizioni in Regione per la legge contro l'omobitransfobia: "Non farà la fine del ddl Negro"

BariToday è in caricamento