rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Attualità

Libri gratis e buoni sconto per gli studenti baresi, fino al 29 luglio la domanda online sul portale regionale

Potranno usufruire dei voucher gli studenti di medie e superiori del capoluogo pugliese, gli alunni delle elementari potranno ottenere i testi gratuiti grazie alle "cedole librarie"

Libri gratis per gli studenti delle famiglie con Isee inferiore ai 10mila euro. La Regione Puglia ha pubblicato l'avviso per la “Fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo anno scolastico 2022/2023”: possono presentare domanda gli studenti e le studentesse residenti nel Comune di Bari che frequenteranno, dal prossimo settembre, le scuole secondarie di 1° grado e di 2° grado, il cui nucleo familiare abbia un reddito (risultante da attestazione Isee) non superiore a 10.632,94 euro.

Le istanze dovranno essere inoltrate unicamente per via telematica attraverso la procedura online attiva sul portale www.studioinpuglia.regione.puglia.it, alla sezione Libri di testo a.s. 2022/2023. La procedura sarà attiva fino alle 12 del prossimo 29 luglio. La successiva istruttoria delle domande sarà gestita dalla ripartizione comunale per le Politiche educative e giovanili.

L’amministrazione comunale provvede annualmente alla fornitura gratuita dei libri di testo in favore di tutti gli alunni residenti sul territorio comunale e frequentanti le scuole primarie pubbliche e paritarie. Il Comune di Bari ha previsto un sistema informatizzato per la gestione operativa ed amministrativa del servizio, costituito da “cedole librarie” per le scuole primarie e da “buoni libro” per le scuole secondarie di I e II grado.

Il nuovo sistema informatico genera un documento digitale automaticamente disponibile e spendibile solo presso le cartolibrerie inserite nell’albo degli esercenti convenzionati con l’amministrazione.

Per utilizzare la cedola digitale o il buono libro digitale, gli utenti, senza necessità di ritirare moduli cartacei da scuola, dovranno comunicare il codice fiscale dell’alunno frequentante la scuola primaria. Gli studenti delle scuole secondarie, invece, dovranno fornire il codice della pratica digitale (ricevuto dopo la compilazione della domanda) direttamente in cartolibreria. Le informazioni relative alle cedole librarie (scuole primarie) sono disponibili su www.sysap.com/cedole, mentre ogni dettaglio sui buoni libro è chiarito su www.studioinpuglia.regione.puglia.it/buono-libri

“Vogliamo sostenere le famiglie dando loro i libri in proprietà e facilitare l’accesso a questo servizio - commenta l'assessora comunale alle Politiche Educative e Giovanili, Paola Romano - informatizzando completamente i titoli: infatti non è più prevista né la cedola cartacea né il buono libro, ma tutto è stato semplificato attraverso l’uso di una piattaforma dedicata". Il passaggio alla gestione digitale della cedola per gli alunni della scuola primaria ha comportato un investimento di 500mila euro. "Per quanto riguarda gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado - precisa l'assessora Romano - abbiamo invece deciso di attribuire loro un voucher, che varia a seconda della classe frequentata, da spendere in una delle librerie iscritte all’albo comunale. Le risorse sono regionali e non sono ancora state assegnate, ma negli anni precedenti ammontavano a circa 600mila euro".

"Per sostenere librerie e cartolibrerie del nostro territorio - conclude Paola Romano - l’albo comunale è rivolto solo a coloro che hanno una sede fisica e resterà sempre aperto in modo che possano iscriversi in ogni momento”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libri gratis e buoni sconto per gli studenti baresi, fino al 29 luglio la domanda online sul portale regionale

BariToday è in caricamento