rotate-mobile
Attualità Bari Vecchia / Lungomare Imperatore Augusto

Rivoluzione in arrivo per il lungomare di Bari Vecchia: il Comune bandisce la gara da 16 milioni, lavori nel 2023

Passerelle di legno, due nuovi edifici e cambiamento per la viabilità: il progetto che ridisegnerà la fruibilità di un suggestivo tratto della città

Passo in avanti per la riqualificazione del fronte mare lungo la città vecchia di Bari, fino al molo San Nicola: il Comune ha infatti pubblicato la gara per i lavori che rivoluzioneranno completamente la zona, per un importo da 16 milioni di euro. La gara, salvo intoppi, sarà espletata nelle prossime settimane, con l'obiettivo, spiega il sindaco Antonio Decaro su Facebook, di "avviare i lavori per il prossimo anno".

Numerosi gli interventi previsti: tra questi un edificio polifunzionale a confine con il perimetro portuale (piazzale Cristoforo Colombo), destinato a servizi e a parcheggio, la cui articolazione volumetrica consentirà di realizzare una promenade con un sistema di rampe e terrazze dalle quali è possibile una suggestiva vista del centro storico e dell’intero lungomare cittadino. Particolarmente attesa è invece la realizzazione di piattaforme attrezzate e multifunzionali sul lungomare Imperatore Augusto che consentiranno di prendere il sole e di usufruire del tratto di costa da parte dei bagnanti.

Vi sarà anche la sostituzione dell’attuale edificio che insiste sul molo S. Antonio, adibito a mercato ittico in gran parte in disuso e in stato di degrado, con un nuovo edificio a destinazione museale e turistico-ricettiva con una passeggiata panoramica esterna che raggiungerà la copertura. Il progetto prevede inoltre il restauro e la riqualificazione architettonica dell’intero molo e del suo sistema di banchine-muro paraonde e del faro di segnalazione di accesso al porto vecchio. Da realizzare anche una riqualificazione funzionale e architettonica del sistema di banchine tra il molo Sant’Antonio e il Teatro Margherita, con il completamento delle stesse attraverso la realizzazione di pontili fissi, nonchè la riqualificazione architettonica e funzionale dell’edificio pergolato presente sul Molo S. Nicola oggi dedicato all’attività di vendita del pesce, per il quale il progetto prevede un adeguamento architettonico e funzionale migliorando le condizioni per gli operatori.

Il progetto prevede anche la riqualificazione di tutti gli spazi esterni pubblici e quelli dedicati alla mobilità predisponendo quella ciclabile e quella dedicata al trasporto pubblico urbano nonchè a un ampliamento dello spazio per i pedoni. Infine, vi sarà anche l'implementazione delle opere di difesa marittime con lo scopo di rendere il moto ondoso contenuto al fine di consentire nelle nuove piattaforme la fruibilità in sicurezza: "Si tratta - conclude Decaro - di una riqualificazione dei luoghi esistenti così da permettere ai cittadini di vivere di più e meglio questo pezzo di città e alle attività commerciali e turistiche di trovare una nuova collocazione, offrendo un’altra prospettiva a Bari in uno dei suoi punti più belli".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivoluzione in arrivo per il lungomare di Bari Vecchia: il Comune bandisce la gara da 16 milioni, lavori nel 2023

BariToday è in caricamento