rotate-mobile
Attualità San Girolamo - Fesca / Lungomare IX Maggio

Il Comune ci riprova per i locali del lungomare di San Girolamo: due nuovi bandi per aprirli

Saranno destinati a somministrazione di alimenti e bevande, ad attività sportive e al Cus Bari

Il Comune di Bari ci riprova: la Giunta ha detto sì alla delibera con cui predisporre i due bandi per riqualificare il lungomare di San Girolamo dopo i flop delle iniziative precedenti. 

Il primo avviso fa riferimento al rilascio di concessioni demaniali marittime, della durata massima di 20 anni, per le due unità immobiliari, ubicate al piano terra e al primo piano del fabbricato realizzato sul lungomare IX Maggio con destinazione delle aree ad attività di somministrazione di alimenti e bevande, !anche con eventuale esercizio di vendita al dettaglio e attività commerciale di vendita di prodotti e/o servizi nei settori sportivo e/o turistico".

Il secondo bando, invece, riguarda concessioni della durata di 10 anni, per le tre unità immobiliari al piano terra nello stesso fabbricato, destinate ad attività sportive nautiche e sociali-aggregative, senza rialzo sul canone base così come determinato dalla vigente normativa. I due bandi sono il frutto del confronto avviato negli ultimi mesi con i cittadini e gli operatori economici del quartiere. In particolare, un locale sarà destinato alla somministrazione di alimenti e bevande (anche con eventuale esercizio di vendita al dettaglio), un altro ad attività sociali ed aggregative e due invece ad attività sportive nautiche. Completa l'offerta un locale destinato al Cus Bari e l'ultimo per vendita di prodotti o servizi nei settori sportivo o turistico. 

Per i locali destinati ad attività di somministrazione di alimenti e bevande, anche con eventuale esercizio di vendita al dettaglio, e ad attività commerciale di vendita di prodotti e/o servizi nei settori sportivo e/o turistico, le concessioni dovranno essere rilasciate per la durata massima di 20 anni, mentre quello destinati ad attività sportive e sociali avranno una concessione decennale.

“Dopo aver affrontato una lunga fase di analisi e confronto con i cittadini, con le associazioni e con gli operatori economici del quartiere e non - spiega l’assessora Carla Palone - abbiamo valutato tutte le proposte e le indicazioni raccolte per giungere, insieme agli uffici, alla stesura di un atto di indirizzo che modificasse l’idea iniziale di concessione concentrata sull’attività di somministrazione ma che, invece, si diversificasse nelle funzioni e negli usi aprendosi a molteplici e differenti attività. Nei prossimi giorni dettaglieremo negli avvisi tutte le specifiche per questa nuova opportunità che vogliamo condividere con la città, con la speranza che si possa finalmente voltare pagina e iniziare a scrivere una nuova storia per il nuovo lungomare di San Girolamo e i suoi locali”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune ci riprova per i locali del lungomare di San Girolamo: due nuovi bandi per aprirli

BariToday è in caricamento