rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Attualità

Draghi a Bari in visita alla Masmec e all'istituto Cuccovillo: "Qui un Mezzogiorno coraggioso e all'avanguardia"

Il premier è stato accolto dal sindaco Decaro (che gli ha donato la Sacra Manna si San Nicola) e dal governatore Emiliano: ""L'istruzione è alla base di qualsiasi percorso di crescita di ogni giovane, dove si scoprono inclinazioni individuali, talenti e ci si prepara alla vita del Paese"

"Questo istituto è punto di riferimento per la Puglia ma anche per tutti gli altri Its d'Italia" e il distretto di Bari "è un'eccellenza internazionale per la meccanica" poiché "rappresenta un Mezzogiorno coraggioso e all'avanguardia dove convivono grandi investimenti esteri e quelli di piccole e medie imprese";a parlare, nell'Istituto Tecnico Superiore 'Antonio Cuccovillo' di Bari, è il presidente del Consiglio dei ministri, Mario Draghi, nella sua prima visita da premier nel capoluogo pugliese e nel Sud Italia. Ad ascoltarlo c'erano il presidente della Regione, Michele Emiliano, il sindaco Antonio Decaro e i massimi dirigenti della scuola.

Draghi, nella sua mattinata barese, aveva incontrato le autorità locali nello stabilimento Masmec della zona industriale. Quindi, si è spostato a Japigia, per far visita ad un'altra eccellenza del territorio, l'istituto 'Cuccovillo', da anni tra le principali scuole del Sud per la formazione di figure specializzate nella meccatronica e nelle professioni tecnologiche: "L'istruzione è alla base di qualsiasi percorso di crescita di ogni giovane - ha ribadito Draghi - , dove si scoprono inclinazioni individuali, talenti e ci si prepara alla vita del Paese. Investire nella scuola è un dovere civile e un atto di giustizia sociale. Un sistema che non funziona priva l'Italia di cittadini consapevoli e capaci. Le società più prospere sono quelle che preparano i più giovani a gestire i cambiamenti. le due transizioni, quella digitale e ambientale, richiedono un'ampia e ambiziosa formazione.

"L'Unione Europea - ha rimarcato il premier - dovrà investire 650 miliardi l'anno fino al 2030 per affrontare queste transizioni. Il processo di convergenza tra Nord è Sud è fermo da decenni. Investire negli Its consentirebbe di ridurre un divario che ha spesso di decrescere da almeno 30-40 anni fa".

Draghi, al termine del suo discorso, ha ricevuto dal sindaco una bottiglietta con la sacra Manna di San Nicola, in ricordo della sua giornata barese. In precedenza, il primo cittadino aveva sottolineato le eccellenze del 'Cuccovillo' e della Masmec: "Si tratta di due delle realtà migliori dal punto di vista formativo e produttivo. Non c'è economia e innovazione se non c'è formazione e ricerca. Lo sanno bene gli imprenditori che sostengono la realtà dell'istituto tecnico Cuccovillo. Investire sulla formazione di questi ragazzi significa investire sulle loro aziende, sul futuro del territorio e della comunità Se c'è ancora uno stereotipo è che per affermarsi, da queste realtà, serve uno sforzo maggiore, anche doppio, rispetto al resto del Paese" perchè "scontiamo un gap infrastrutturale che cerchiamo di combattere senza piangerci addosso, prendendoci cura anche di luoghi come questo". 

Il presidente Emiliano ha, invece, affermato che si è tratta di "una giornata molto importante perché stiamo presentando al Presidente del Consiglio Draghi, due realtà straordinarie: la Masmec, che è un’azienda che è cresciuta grazie al valore del suo leader e della sua famiglia, ma anche grazie al sostengo della Regione Puglia che negli ultimi dieci anni ha seguito l’azienda nella sua evoluzione tecnologica, che l’ha portata ad essere una delle più interessanti realtà d’Italia e forse d’Europa. E poi l'Its. Gli Its sono luoghi importantissimi nei quali la Regione Puglia ha investito più di 40 milioni di euro dando vita a ben 7 fondazioni che si collegano direttamente alle problematiche produttive delle aziende pugliesi nei vari settori, in particolare uno, il settore biomedico, che a sua volta si collega anche alla facoltà di Medicina che abbiamo aperto a Lecce che laureerà medici che sono ingegneri e ingegneri che sono anche medici".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Draghi a Bari in visita alla Masmec e all'istituto Cuccovillo: "Qui un Mezzogiorno coraggioso e all'avanguardia"

BariToday è in caricamento