rotate-mobile
Attualità

Da maggio stop all'obbligo di mascherina in ristoranti, bar, negozi e supermercati. Resta fino al 15 giugno per trasporti ed eventi al chiuso

La decisione sarà ufficializzata, nelle prossime ore, attraverso un'ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza, che conterrà anche l'emendamento del governo al decreto Riaperture. Serviva, infatti, una decisione in vista della scadenza dell'obbligo prevista per il 30 aprile

Un altro passo in avanti verso la totale normalità post-Covid in Italia: dal 1° maggio non sarà prorogato, infatti, l'obbligo di utilizzo della mascherina in negozi, supermercati, bar e ristoranti, restando, però, per mezzi pubblici e di trasporto, spettacoli ed eventi (anche sportivi) al chiuso fino al 15 di giugno. 

La decisione sarà ufficializzata, nelle prossime ore, attraverso un'ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza, che conterrà anche l'emendamento del governo al decreto Riaperture. Serviva, infatti, una decisione in vista della scadenza dell'obbligo prevista per il 30 aprile.

Il confronto tra linea aperturista e chiusurista ha portato anche all'eliminazione dell'obbligo della mascherina per i luoghi di lavoro dove potrebbe però restare in caso di protocolli specifici a seconda dei settori. Negli altri casi, invece, diventerà una semplice raccomandazione, specialmente in caso di assembramenti. Dispositivi di protezione anti Covid obbligatori, invece, nelle Rsa e nelle strutture sanitarie nonché riabilitative, così come a scuola, in questo caso fino al termine dell'anno di lezioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da maggio stop all'obbligo di mascherina in ristoranti, bar, negozi e supermercati. Resta fino al 15 giugno per trasporti ed eventi al chiuso

BariToday è in caricamento