Lunedì, 14 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prove di matrimonio a Bari per far ripartire il settore ricevimenti: "Piccole accortezze per festeggiare in sicurezza"

La presidente di Federmep, Serena Ranieri: "Si può ballare, si può stare all'aperto mantenendo un distanziamento di 1 metro e di 2 metri all'interno. Il direttore di sala sarà la persona più adatta a gestire questi protocolli" anti Covid

"Ci si sposa in maniera molto simile rispetto a quando non c'era il Covid, il sentimento è lo stesso": a parlare è Serena Ranieri, presidente Federmep, commentando con i giornalisti una prova simulata di matrimonio e ricevimento nuziale, svoltasi questo pomeriggio negli spazi di Villa De Grecis, a Bari, per sensibilizzare le istituzioni affinché consentano lo svolgimento di matrimoni e feste collegate, attraverso l'utilizzo di un protocollo anti Covid.

Norme ben precise per evitare il contagio tra i presenti: "Le accortezze - spiega Ranieri - riguardano ad esempio il distanziamento delle sedie nelle cerimonie, tavoli da 4 al ristorante, sanificazione, luoghi all'aperto con mascherine". Tra i vari momenti previsti anche eventuali fotografie con dispositivi di protezione individuale, da utilizzare quandi si è fuori dal tavolo. 

"Si tratta - rimarca Ranieri - di piccole linee guida che non incidono al divertimento della festa. Si può ballare, si può stare all'aperto mantenendo un distanziamento di 1 metro e di 2 metri all'interno. Il direttore di sala sarà la persona più adatta a gestire questi protocolli affinché si possa lavorare e divertirsi in sicurezza".

Si parla di

Video popolari

Prove di matrimonio a Bari per far ripartire il settore ricevimenti: "Piccole accortezze per festeggiare in sicurezza"

BariToday è in caricamento