Lunedì, 21 Giugno 2021
Attualità Libertà / Via Trevisani

Il sì di Michele e Rossella con la mascherina e pochi congiunti: a Bari il primo matrimonio civile dopo il lockdown

Ad officiale il rito c'era il sindaco Antonio Decaro: "Piano piano stiamo tornando a vivere la bellezza di momenti come questo"

Un sì con le mascherine e assieme ai 'congiunti' più stretti, non per questo meno importante e atteso da tempo: a Bari si è celebrato il primo matrimonio civile dopo il lockdown dovuto alla pandemia di covid-19. Protagonisti due 35enni, Michele e Rossella, che hanno scelto una chiesetta sconsacrata nella sede del Municipio I di via Trevisani, nel quartiere Libertà.

Ad officiale il rito c'era il sindaco Antonio Decaro: "Torna il calore degli amici e della famiglia - dice - ad accompagnare il rito civile del matrimonio. Non ci possono essere ancora tutti, dobbiamo avere le mascherine, usare gel igienizzante e rispettare molte regole, ma piano piano stiamo tornando a vivere la bellezza di momenti come questo. Dopo la frase di rito, con un pizzico di emozione, ho detto a Michele e Rosa 'Adesso che appartenete allo stesso nucleo familiare, mantenendo le distanze dagli altri, nel rispetto delle linee guida, lo sposo può baciare la sposa' ".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sì di Michele e Rossella con la mascherina e pochi congiunti: a Bari il primo matrimonio civile dopo il lockdown

BariToday è in caricamento