rotate-mobile
Attualità Bari Vecchia / Piazza del Ferrarese

Mercato del Pesce e Margherita da completare: a breve i due bandi, obiettivo cantieri nel 2023

Per il primo resta da ultimare qualche ambiente del primo piano. L'ex teatro, invece, sarà interessato da sostanziosi cantieri che però non dovrebbero bloccare del tutto le mostre e le iniziative al suo interno

Entro il mese di febbraio dovrebbero essere pronti i due bandi per completare altrettanti gioielli della città di Bari, ovvero l'ex Mercato del Pesce di piazza del Ferrarese e il Margherita, contenitore culturale a pochi passi dal primo, ormai teatro di numerose mostre di successo. Due tasselli che assieme alla Sala Murat e al fortino Sant'Antonio compongono il Polo del Contemporaneo barese. 

Gli uffici regionali del Ministero della Cultura stanno infatti lavorando per chiudere i due avvisi portarli in gara nelle prossime settimane. In particolare, per l'ex Mercato del Pesce, si tratta di lavori (per poco più di un milione di euro) per ultimare il primo piano, con ambienti che dovrebbero essere destinati all'arte contemporanea, con possibile orizzonte entro fine anno. Il 'grosso' degli interventi è stato già terminato e consegnato al Comune: a settembre scorso vi fu una prima apertura del piano terra, utilizzato poi nel corso del festival Prix Italia di ottobre. Al momento gli ambienti sono utilizzati e si attende il bando del Comune per la realizzazione di un mercato dei sapori pugliesi dove si potranno gustare preparazioni tipiche del territorio. Stessa storia per il suggestivo 'roof garden' (con bar) dal quale si potra ammirare uno splendido panorama di Bari sorseggiando un caffè: al momento off limit fino a quando la burocrazia non farà il suo corso.

Più complessi, invece, i lavori per il teatro Margherita: per ora la struttura è utilizzata in minima parte con mostre allestite nel foyer e anche nella zona della platea. Un'apertura avvenuta nel 2018 e oramai indispensabile, nonostante gli spazi ancora limitati, per turisti e baresi amanti della cultura e dell'arte. L'intervento più corposo, invece, consentirà il pieno recupero anche dei livelli successivi e di altri ambienti che potranno essere adoperati per mostre, esposizioni ed eventi dal vivo. Il cantiere dovrebbe durare un bel po' e al momento è difficile azzardare tempi: "Stiamo cercando - spiega a BariToday Maria Piccarreta, segretario regionale del Ministero della Cultura per la Puglia - di far conciliare i lavori quanto più possibile con la fruizione della struttura. Durante una parte degli interventi, infatti, la presenza dei visitatori sarà incompatibile con i cantieri. L'obiettivo è limitare i disagi e consentire le attività. I nostri uffici stanno lavorando alacremente per chiudere entrambi i bandi del Margherita e dell'Ex Mercato, anche per evitare ulteriori rialzi dei prezzi dovuti ai rincari delle materie prime". Due obiettivi, dunque, alla portata, per regalare ulteriori spazi per la cultura e il tempo libero in una città che non ha mai abbastanza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato del Pesce e Margherita da completare: a breve i due bandi, obiettivo cantieri nel 2023

BariToday è in caricamento