Le migliori scuole baresi? Flacco e Fermi tra i licei, Lenoci e Marconi in testa per numero di diplomati occupati

A dirlo l'indagine 'Eduscopio' della Fondazione che annualmente classifica le scuole superiori che meglio preparano agli studi universitari o al lavoro. Tra gli istituti tecnici primeggiano

Prepararsi al mondo del lavoro o affrontare gli studi universitari: spesso la scelta della scuola superiore da frequentare dipende da questa prospettiva futura dello studente. Ecco allora la classifica elaborata alla Fondazione Agnelli (www.eduscopio.it), che annualmente indica le migliori scuole (sia sotto il punto di vista della prosecuzione degli studi in ambito universitario che dal punto di vista dell'occupazione) analizzando una serie di fattori, offrendo così agli studenti di scuola media uno strumento per orientarsi nella scelta del percorso di studi. Quali sono dunque i migliori istituti baresi? (La classifica riportata tiene conto delle scuole nel raggio di 10 km, ndr).

I criteri della classifica

Per quanto riguarda la preparazione in vista degli studi universitari, la classifica viene elaborata tenendo conto dell'indice FGA, un indicatore elaborato da Eduscopio che tiene conto, in uguale percentuale, della velocità nel percorso di studi (percentuale di crediti universitari ottenuti) e della qualità negli apprendimenti universitari (media dei voti agli esami). Sul versante delle possibilità di impiego dei diplomati, lo studio tiene conto dell'indice di occupazione dei diplomati, ovvero la percentuale di studenti che hanno lavorato per più di sei mesi in due anni dalla maturità. 

Le migliori scuole per l'Università

Veniamo dunque ai dati. Nella classifica 2019 di Eduscopio, per quanto riguarda le scuole che meglio preparano all'Università, al primo posto tra i licei classici baresi si conferma il Flacco, seguito da Socrate e Cirillo. Un 'podio' che resta invariato rispetto a quello del 2018, così come quello relativo ai licei scientifici, che vede al primo posto il Fermi, seguito da Scacchi e Salvemini. Tra i licei linguistici, invece, in vetta c'è il Cartesio di Triggiano, seguito dal Marco Polo (che conquista una posizione) e dal Romanazzi al terzo posto. Per quanto riguarda gli istituti tecnici economici, la classifica resta invariata rispetto al 2019: Giulio Cesare, Marco Polo, Romanazzi. Tra quelli tecnologici, al primo posto è il Panetti, seguito dall'Elena di Savoia. (Qui la classifica completa).

L'indice di occupazione dei diplomati

Per quanto riguarda invece la 'spendibilità' del diploma nel mondo del lavoro, tra gli istituti tecnici economici spicca il Lenoci, seguito da Gorjux-Tridente-Vivante e Romanazzi. Tra gli istituti tecnici tecnologici, al primo posto c'è il Marconi, seguito dal Panetti-Pitagora e dall'Euclide. Sul podio tra gli istituti professionali per i servizi c'è il Perotti, seguito da Gorjux-Tridente-Vivante e Majorana. Sempre il Majorana è al primo posto invece tra gli istituti professionali per l'industria e l'artigianato, seguito dal Santarella. (Qui la classifica completa)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Finanza a Bari, raffica di arresti e sequestri: smantellato traffico di armi e droga dall'Albania

  • Grave incidente tra due auto: morti un uomo e una donna. Deceduto anche il loro cagnolino

  • Traffico di droga e armi dall'Albania, quindici arresti a Bari: i nomi

  • Alla guida senza patente e con addosso eroina, non si ferma all'alt della polizia: inseguimento da film in Tangenziale

  • Fulmine colpisce aereo Ryanair, odissea per i passeggeri del Bari-Londra: partiti con 10 ore di ritardo

  • Le orecchiette di Bari vecchia finiscono sul New York Times: in prima pagina il "crimine della pasta"

Torna su
BariToday è in caricamento