rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Attualità

Mola di Bari: inaugura il centro servizi per le famiglie “Insieme per crescere”

Un punto di riferimento sul territorio per offrire e sperimentare nuove forme di sostegno ai cittadini nello svolgimento dei compiti familiari: il taglio del nastro martedì 10 maggio alle 12

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Martedì 10 maggio 2022, alle ore 12, inaugura il Centro Servizi per le Famiglie di Mola di Bari “Insieme per Crescere”, sito in Via Alcide De Gasperi 27: un punto di riferimento per offrire e sperimentare, nella maniera più flessibile e differenziata, nuove forme di sostegno ai compiti di cura e agli impegni educativi che ogni giorno caratterizzano la vita delle famiglie. Il CSF di Mola di Bari è il primo tassello di un progetto più ampio, il Servizio Integrato per Minori e Famiglie “Insieme per Crescere”, che sarà operativo nei tre Comuni dell’Ambito Territoriale n.11: Mola di Bari, Noicattaro e Rutigliano. “Insieme per Crescere” è un servizio integrato in quanto si articolerà in: • 3 Centri Servizi per le Famiglie, uno in ogni comune; • Servizio di Assistenza Domiciliare Educativa (ADE). Presenti al taglio del nastro Giuseppe Colonna, sindaco di Mola di Bari; Raimondo Innamorato, sindaco di Noicattaro; Giuseppe Valenzano, sindaco di Rutigliano; Ludovico Abbaticchio, garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Puglia; Luigia Depalma, vice presidente Coop. Progetto Città, cooperativa esecutrice del Consorzio Elpendù (capofila del progetto realizzato con Consorzio Meridia e le cooperative sociali GEA e ITACA). «Sono lieto di poter inaugurare questo nuovo presidio per il territorio, pensato per sostenere le coppie giovani, le famiglie monoparentali, i genitori temporaneamente in difficoltà, le famiglie immigrate e per diffondere e sostenere una partecipazione attiva alla vita di comunità», spiega il sindaco Colonna. A fargli eco il Dott. Abbaticchio, che sottolinea «l’importanza, per le generazioni future, di una rinnovata e più sensibile attenzione all’educazione della salute e della socio-affettività di bambine e bambini, di ragazze e ragazzi». «Questo punto di elaborazione, informazione e aiuto è ideato “per e tra le famiglie”. Non a caso è stato chiamato “Insieme per crescere”», conclude la Dott.ssa Depalma. «Nasce, infatti, dalla necessità di promuovere il benessere della vita familiare, offrendo un aiuto concreto per superare le sue criticità e le difficoltà (anche temporanee) di conciliare gli impegni e i complicati tempi di lavoro e di cura del mondo di oggi». Le attività del CSF di Mola di Bari Le attività del Centro Servizi per le Famiglie sono organizzate su tre aree tematiche: 1. Area famiglia; 2. Area affido e adozione; 3. Area di sensibilizzazione e contrasto alla violenza. Si rivolgono a adulti, coppie, famiglie, cittadini italiani e stranieri, bambine/i e adolescenti, nonché portatori di handicap lieve, con accesso diretto o su segnalazione dei Servizi Sociali Comunali, dei Consultori, del Tribunale per i Minori, degli Istituti Scolastici o di altri Servizi e Progetti Comunali. Tra le attività e i servizi offerti, tutti gratuiti, troviamo: • Sportello informa famiglie • Sportelli d’ascolto • Consulenza psicologica • Consulenza pedagogica • Counseling di coppia e familiare • Mediazione familiare • Spazio neutro • Gruppi di auto mutuo aiuto • Spazi di incontro, laboratori psicoeducativi e momenti tematici di confronto per adulti, bambini, famiglie e adolescenti • Incontri e percorsi formativi di tipo teorico laboratoriale e seminari con esperti rivolti a singoli adulti e famiglie • Spazio giovani per adolescenti e neomaggiorenni • Realizzazione e promozione di opportunità attrattive, aggregative e socializzanti aperte alla cittadinanza • Servizi di Consulenza Legale individuale, di coppia e di gruppo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mola di Bari: inaugura il centro servizi per le famiglie “Insieme per crescere”

BariToday è in caricamento