rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Attualità

Molfetta e Hoboken: un legame di Tradizione e Comunità

Le distanze si accorciano tra Molfetta e Hoboken, tante le iniziative con i pugliesi nel mondo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Molfetta, il comune pugliese noto per la sua ricchezza di tradizioni e per essere il comune italiano con il maggior numero di emigrati all’estero, continua a rafforzare i legami con la sua diaspora. Con oltre 60.000 Molfettesi sparsi nei cinque continenti, il legame con le radici è un sentimento forte che persiste nonostante la distanza. La Settimana Santa è un periodo emblematico che vede molti emigrati fare ritorno a Molfetta. Non sono solo i fedeli a tornare; studenti, imprenditori e lavoratori che hanno trovato opportunità lontano dall’Italia sentono il richiamo delle loro origini. La lontananza da Molfetta è palpabile, ma l’occasione di ritornare, anche se brevemente, per salutare familiari e amici e per riscoprire il calore di “casa” con un ottimo cibo è un’esperienza inestimabile. Recentemente, il Comitato Feste Patronali di Molfetta, situato su Corso Dante, ha avuto l’onore di ospitare Antonio Albanese, rappresentante della Società Madonna dei Martiri di Hoboken, e Roberto Pansini, figura sempre attiva nel mantenere i contatti con le comunità emigrate, in particolare in Nord America, ricopre diversi importanti ruoli, è Presidente dell'Associazione Oll Muvi, ideatore del brand "I Love Molfetta", fa parte del CGPM Consiglio Generale dei Pugliesi nel Mondo della Regione Puglia. Questo incontro ha simboleggiato il ponte culturale che unisce Molfetta a Hoboken, con scambi di sorrisi e aneddoti che riflettono la comune devozione e l’organizzazione delle celebrazioni della festa di Settembre, sia in Italia che negli USA. Il Presidente Vincenzo Germinario e il vice Presidente Francesco Sancilio hanno accolto i visitatori con grande entusiasmo, ricevendo in dono il prezioso “crest”, lo stemma dell’Hoboken Italian Festival, realizzato in edizione limitata. Questo gesto simbolico serve a ricordare che, non importa quanto si possa essere lontani, la comunità di Molfetta e la devozione verso la Madonna dei Martiri rimangono un punto fermo che unisce e avvicina tutti i Molfettesi emigrati nel mondo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molfetta e Hoboken: un legame di Tradizione e Comunità

BariToday è in caricamento