rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Attualità Molfetta

Da Molfetta a Leopoli per aiutare i profughi ucraini, la missione di don Gino: medicinali e beni di prima necessità

Il parroco del Duomo molfettese è partito per la città nell'ovest dell'Ucraina. Con lui anche un medico e a un'infermiera che parla il russo. "Ci stiamo organizzando per accogliere tramite il Pis, il pronto intervento sociale, di cui ci siamo dotati da tempo, i profughi che – sottolinea il sindaco, Tommaso Minervini - con don Gino arriveranno a Molfetta"

Da Molfetta a Leopoli per portare bendi di prima necessità, medicinali e salvare il maggior numero di profughi: è la missione di don Gino Samarelli, parroco del Duomo della città barese. Partito nella serata di ieri, viaggerà per un giorno e mezzo percorrendo oltre 2mila km. Il religioso è affiancato da un medico e da  un'infermiera che conosce il russo.

Il viaggio di don Gino, a nome della Diocesi di Molfetta, è realizzato con la collaborazione del Settore servizi sociali del Comune che, con il SerMolfetta e le altre associazioni di volontariato, ha fornito supporto specie nella ricerca del personale sanitario, nelle operazioni di carico e scarico.

"Ci stiamo organizzando per accogliere tramite il Pis, il pronto intervento sociale, di cui ci siamo dotati da tempo, i profughi che – sottolinea il sindaco, Tommaso Minervini - con don Gino arriveranno a Molfetta, per affidarli poi al servizio Sai, l’ex Sprar. Sappiamo che non sarà un viaggio semplice anche per il carico emotivo che porta con sé. Ma conosciamo la forza e la tempra di don Gino a cui tutti dobbiamo rinoscenza. Ringrazio, lo staff del Settore socialità, la dirigente De Leonardis, l’assessore alla socialità, Gianna Sgherza, ad uno ad uno, anche tutti coloro che hanno contribuito a raccogliere beni di prima necessità, il Ser e anche i ragazzi dell’XO’. Noi stiamo facendo la nostra parte ma sappiamo che tutta Molfetta si è mobilitata e si sta mobilitando. I semi buoni – conclude il primo cittadino - germogliano sempre".

(foto Today.it: profughi in fuga dall'Ucraina)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Molfetta a Leopoli per aiutare i profughi ucraini, la missione di don Gino: medicinali e beni di prima necessità

BariToday è in caricamento