Attualità

Il Museo Archeologico di Bari si rinnova: inaugurati i primi spazi nell'ex convento di Santa Scolastica

La riqualificazione degli ambienti consentirà di ammirare le collezioni di reperti rinvenute nel corso di scavi anche nei quartieri del capoluogo. TRa pochi mesi apriranno anche il piano terra e il primo livello

Una parte del Museo Archeologico di Bari ha riaperto i battenti nella nuova sede dell'ex convento di Santa Scolastica, nel cuore della Città Vecchia. Questo pomeriggio, infatti, si è svolta la cerimonia di consegna dei primi ambienti riqualificati dopo un lungo restauro che ha visto un'attesa di diversi anni prima di restituire al capoluogo e ai turisti la fruizione di preziose opere e testimonianze della storia millenaria di Bari rinvenute nel corso di scavi effettuati anche in tempi recenti nei quartieri cittadini. Nei prossimi mesi saranno invece aperte le sezioni museali allestite al piano terreno e al primo piano con i reperti delle collezioni provinciali. I lavori sono stati finanziati da Ministero per i Beni culturali e Regione Puglia. Gli spazi inaugurati oggi, alla presenza, tra gli altri, del sindaco Antonio Decaro e del soprintendente all’Archeologia, Belle arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Bari Luigi La Rocca, andranno ad aggiungersi al Bastione di Santa Scolastica, prima parte della visita di un percorso interessante e ricco di storia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Museo Archeologico di Bari si rinnova: inaugurati i primi spazi nell'ex convento di Santa Scolastica

BariToday è in caricamento