Vaccini, l'Osservatorio epidemiologico regionale: no a passi indietro

La responsabile della struttura, Cinzia Germinario: "Non mettere a rischio i figli sull'altare della politica e dei consensi"

"Irresponsabile" tornare indietro sull'obbligo vaccinale. E' questa la posizione espressa da Cinzia Germinario, responsabile dell'Osservatorio  epidemiologico regionale (Oer) della Puglia, che in una nota interviene sulla questione. "Si tratta di accettare di mettere a rischio i nostri figli sull'altare della politica e della ricerca del consenso", afferma Germinario, per quale anche l'ipotesi di inserire in classi di bambini 'tutti vaccinati' i soggetti immunodepressi sarebbe comunque "utopistica" e inefficace, perchè comunque ciò non li metterebbe al riparo dalla circolazione dei germi.

La responsabile dell'Oer esprime inoltre dubbi sul possibile utilizzo dello strumento di autocertificazione: "piuttosto che una semplificazione - afferma Germinario - tale strumento appare un regalo ai 'furbetti di turno'".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • La Puglia 'promossa' da zona arancione a zona gialla (nonostante l'Iss contrario): c'è l'ordinanza del ministro Speranza

  • Nuovo Dpcm: verso lo stop a spostamenti dai Comuni per Natale e Capodanno, dal 21 viaggi tra regioni solo per rientro nella propria residenza

  • Il Dpcm di Conte: la Puglia è arancione (gialla sotto Natale). Si torna a scuola il 7 gennaio. "No non conviventi in casa"

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Stop agli spostamenti tra regioni dal 21 dicembre, comuni 'chiusi' a Natale e Capodanno: il governo approva il decreto

Torna su
BariToday è in caricamento