menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stop a lezioni in presenza, misure anti assembramento e controlli serrati: nuova ordinanza a Ruvo

Nuove misure introdotte dal primo cittadino, Pasquale Chieco, per regolamentare anche i luoghi di culto

Stop a lezioni in presenza, misure anti assembramento e controlli serrati. È la nuova ordinanza a firma del sindaco di Ruvo, Pasquale Chieco, volta a recepire le normative regionali per il contrasto al Covid. 

Sì parte dal capitolo scuole: da lunedì 26 aprile e fino al 30 aprile 2021, resta valida la sospensione dell’attività didattica in presenza nelle classi seconde e terze delle scuole secondarie di primo grado e in tutte le classi delle scuole secondarie di secondo grado, che si avvarranno pertanto in via esclusiva dell'insegnamento a distanza esattamente come già nei giorni scorsi. "In tutte le altre classi (infanzia, primaria e prima media) trova applicazione l’Ordinanza n. 12 del 23.4.2021 del Presidente della Regione Puglia" spiega il primo cittadino.

Inoltre dal 26 aprile al 2 maggio resta vietato raggrupparsi e stazionare, sia seduti che in piedi, nei parchi, nelle piazze e nei luoghi pubblici cittadini. Spazio anche a maggiori controlli delle persone in isolamento sia quelle positive al Covid-19 che dei loro contatti diretti, al fine di verificare il rispetto dell’obbligo di permanenza domiciliare. Vengono inoltre potenziati i controlli degli esercizi commerciali con accertamenti sul rispetto dei protocolli e delle regole in vigore. 
L'ultimo capitolo dell'ordinanza riguarda i luoghi di culto: "Si raccomanda che nell’accesso ai luoghi di culto e nello svolgimento delle celebrazioni liturgich - prosegue il primo cittadino - e sia garantito il rigoroso rispetto delle disposizioni contenute nel Protocollo tra lo Stato italiano e la Conferenza Episcopale Italiana e che i fedeli siano esplicitamente invitati a non creare assembrati all’uscita dalle Chiese".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento