Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità

Il Policlinico sull'ospedale Covid alla Fiera del Levante: "Nessun errore progettuale né ritardi"

La nota: "Gli interventi attualmente in corso sono relativi ad adattamenti organizzativi di scarsa entità che hanno richiesto alcuni servizi igienici in più. Si tratta di adeguamenti modesti ai modelli organizzativi che si sono evoluti rispetto alle nuove esigenze per contrastare il Covid"

"Non c'è stato alcun errore progettuale né di altro tipo. Gli interventi attualmente in corso sono relativi ad adattamenti organizzativi di scarsa entità che hanno richiesto alcuni servizi igienici in più. Si tratta di adeguamenti modesti ai modelli organizzativi che si sono evoluti rispetto alle nuove esigenze per contrastare il Covid: esigenze maturate nel tempo e molto comuni nella fase finale di un progetto": ad affermarlo è l'azienda ospedaliero-universitaria Policlinico di Bari, intervenuta sulla questione dell'ospedale Covid nella Fiera del Levante consegnato nei giorni scorsi e realizzato in tempi record.

In una nota il Policlinico informa che "I lavori dell'ospedale sono ultimati e gli adattamenti sono stati richiesti anche per aumentare le possibilità di trasferimento dei reparti Covid del Policlinico in modo da consentire un ripristino più immediato dell'assistenza ordinaria in ospedale". L'azienda ospedaliero-universitaria specifica, inoltre, che "non è stato determinato alcun ritardo rispetto ai tempi previsti e che la data del primo febbraio, indicata come inizio dell'operatività dell'ospedale, è relativa all'inizio delle procedure di trasferimento che richiedono adempimenti tecnici e un'attività preparatoria che culminerà in tempi brevi con il trasferimento dei pazienti". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Policlinico sull'ospedale Covid alla Fiera del Levante: "Nessun errore progettuale né ritardi"

BariToday è in caricamento