menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il nuovo ospedale Covid della Fiera verso l'apertura dopo il sì della Regione: 4 padiglioni coinvolti e 14mila mq di aree dedicate

La struttura,  "perno fondamentale del piano pandemico permanente della Regione Puglia" si legge nella determina, "assume la funzione di dispositivo di sicurezza multiuso che nasce dalla necessità di potenziare i posti letto in previsione di una terza ondata"

Sarà attivato, salvo sorprese, tra pochi giorni, l'ospedale Covid realizzato nei padiglioni della Fiera del Levante di Bari. La determina di ieri, emanata dalla Giunta, ha sbloccato una situazione che, nelle scorse settimane, aveva visto continui rinvii nell'attivazione. La Regione ha emesso la determinazione regionale di attivazione dell'ospedale covid in Fiera prodotta dopo il parere favorevole igienico-sanitario del dipartimento di Prevenzione della Asl di Bari emesso "previa istruttoria sulla scorta della documentazione tecnico-sanitaria inviata allo stesso dipartimento dal Policlinico di Bari".

La struttura,  "perno fondamentale del piano pandemico permanente della Regione Puglia" si legge nella determina, "assume la funzione di dispositivo di sicurezza multiuso che nasce dalla necessità di potenziare i posti letto in previsione di una terza ondata Covid".

L'ospedale è stato realizzato coinvolgendo 4 padiglioni fieristici e si sviluppa per una superficie totale di circa 14mila metri quadrati e vi sono un'area di diagnostica e una di degenza. Quest'ultima, nel padiglione 18 che comprende tre moduli ognuno da 16 posti letto mentre nel padiglione 11 ci sono quattro blocchi di Terapia intensiva respiratoria: due di Terapia intensiva e due di Terapia sub-intensiva, ognuno da 14 posti letto.

Nel padiglione 11 ci sono le due sale del blocco operativo la stanza del commiato. Altri tre blocchi da 16 posti letto sono stati allestiti nel padiglione 9 in cui si trova anche il modulo di degenza "L" che ospita la unità operativa di Nefrologia e dialisi. Il piano prevede che il paziente covid sia accettato dal Pronto soccorso del Policlinico di Bari e ricoverato in una delle unità del Fiera hospital.

A regime, i posti letto di area medica  saranno gestiti da 37 medici, 72 infermieri, 24 operatori socio sanitari (6 per ogni modulo) e 24 ausiliari (6 per ogni modulo). I posti letto di Utir (ovvero Subintensiva pneumologica) saranno gestiti da 18 medici, 48 infermieri, 12 Oss (6 per ogni modulo) e 12 ausiliari (6 per ogni modulo).  A regime i posti letto di Terapia Intensiva Covid saranno gestiti da 9 medici, 45 infermieri, 6 Oss e 6 ausiliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Emiliano contro il coprifuoco alle 22: "Non ha senso e penalizza il turismo". Sulla scuola "il problema è per i mezzi di trasporto"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento