rotate-mobile
Attualità Acquaviva delle Fonti

L'ospedale Miulli 'abolisce' l'obbligo di cravatta per i dipendenti: "Ambienti meno freddi per risparmiare energia"

E' quanto disposto dalla direzione dell'ospedale barese fino al prossimo 30 settembre per contrastare l'aumento dei costi delle materie energetiche

Stop all'obbligo di indossare la cravatta per i dipendenti dell'ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti, con l'obiettivo di risparmiare energia elettrica alzando le temperature di un grado in tutti gli ambienti della struttura. E' quanto disposto dalla direzione dell'ospedale barese fino al prossimo 30 settembre per contrastare l'aumento dei costi delle materie energetiche.

Stile casual, dunque, con un dress code comodo: sì a camicia e t-shirt ma non le cravatte: "È infatti dimostrato che" toglierla "produce un immediato abbassamento della temperatura corporea valutabile tra i 2 e i 3 gradi centigradi" spiegano dal Miulli. 

Oltre alle disposizioni legate al vestiario, il Miulli ha disposto un programma di spegnimento delle Unità di Trattamento Aria durante la notte, al sabato pomeriggio e nei giorni festivi. Si tratta di macchine che richiedono un notevole consumo di energia. Le interruzioni riguarderanno le aree comuni come la hall d'ingresso, i blocchi ascensori e i corridoio di tutti i piani, nonchè altri spazi dell'ospedale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ospedale Miulli 'abolisce' l'obbligo di cravatta per i dipendenti: "Ambienti meno freddi per risparmiare energia"

BariToday è in caricamento