Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità Altamura

L'ospedale della Murgia ha una nuova Cardiologia: potenziati i posti in terapia intensiva, attivato nuovo angiografo 3d

Il dg Asl Bari Sanguedolce: "Con l’avvio di Utic e Emodinamica sarà possibile salvare vite umane trattando qui, senza dover correre altrove, pazienti affetti da infarto miocardico"

E' stata inaugurato il rinnovato reparto di cardiologia dell'ospedale 'Perinei' dei Altamura, potenziato con una nuova Unità di Terapia Intensiva Coronarica dotata di 4 posti e con un servizio di Emodinamica interventistica con un moderno angiografo digitale a definizione 3d. 

Il cronoprogramma prevede un’iniziale fase di formazione del personale sull’uso delle apparecchiature e sulle procedure in collaborazione con gli specialisti dell’Emodinamica dell’Ospedale San Paolo di Bari, con un periodo successivo di ampliamento dell’attività sino alla completa operatività nell’arco delle 24 ore, anche per le emergenze (infarto, angioplastica ecc.). Le prime procedure in elezione sono già in programma nel corso della settimana. Alla cerimonia sono intervenuti, tra gli altri, il governatore Michele Emiliano, il dg Asl Bari Antonio Sanguedolce, il sindaco di Altamura Rosa Melodia e il primo cittadino di Gravina, Alesio Valente

"L’avvio delle attività di Utic ed Emodinamica – commenta il Direttore Generale Antonio Sanguedolce - rappresentano un traguardo fondamentale nella storia dell’Ospedale di Altamura, non solo perché si qualifica l’offerta sanitaria in campo cardiologico ma perché si caratterizza ai più alti livelli la missione stessa del presidio e il suo ruolo strategico in questo territorio. Dalla sua apertura ad oggi l’Ospedale “Perinei” ha seguito un percorso di crescita costante, raccogliendo le risorse presenti nei presidi di cui ha preso il posto e acquisendo strutture assistenziali di nuova istituzione. Con l’avvio di UTIC e Emodinamica, la linea di sviluppo progressivo dell’Ospedale giunge al punto culminante in cui, grazie a strumentazioni modernissime e tecnologie all’avanguardia, sarà possibile salvare vite umane trattando qui, senza dover correre altrove, pazienti affetti da infarto miocardico. Un valore aggiunto per l’intero Ospedale e perciò ringrazio tutti gli operatori, medici e infermieri, perché se questo obiettivo è stato centrato lo si deve al loro impegno, alla loro passione e alla spinta a far presto nei confronti della direzione aziendale. Ed è un grande risultato per le comunità servite che meritano una Sanità che, ora, è decisamente all’altezza dei loro bisogni di salute" conclude Sanguedolce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ospedale della Murgia ha una nuova Cardiologia: potenziati i posti in terapia intensiva, attivato nuovo angiografo 3d

BariToday è in caricamento