rotate-mobile

Paolo e la Sma, Amati rispolvera il video dell'audizione con i medici di Boston: "Lopalco non dice la verità"

Il consigliere regionale Pd torna sulla vicenda delle dimissioni dell’assessore alla Salute, motivate dal dissenso all’acquisto del farmaco da 2 milioni Zolgensma: "Non avevano detto che non funzionasse"

Fabiano Amati torna sulla vicenda del piccolo Paolo Scavo e delle dimissioni dell’assessore regionale alla Salute Pier Luigi Lopalco motivate, tra le altre cose, dall’assenso del governatore Michele Emiliano all’acquisto del farmaco di terapia genica contro la Sma Zolgensma. E lo fa proponendo il video integrale dell’audizione dei medici dell’ospedale pediatrico di Boston con la con la commissione del consiglio regionale dello scorso agosto.

Lopalco era intervenuto i giorni sorsi ricostruendo la vicenda, ripetendo il suo dissenso all’ok per una terapia che portava più rischi che benefici essendo il bambino sottoposto a tracheostomia. Il farmaco, dal costo di circa 2 milioni di euro, era stato autorizzato dall’agenzia Aifa solo per bambini fino a 13,5 chilogrammi di peso. Nel caso del piccolo Paolo, su sollecitazione della Regione, ha dato l’assenso solo previa prescrizione di un medico italiano. Ma la scelta, secondo Lopalco, era stata influenzata da motivi politici e questioni emotive. A dimostrarlo erano le affermazioni dei medici di Boston, dove la famiglia di Paolo era pronta a portarlo, che praticano la terapia anche a bimbi tracheostomizzati.

Secondo Lopalco avevano affermato, che su cinque casi in trattamento non c’erano stati miglioramenti oggettivi. Amati a muso duro gli ha risposto che non avevano fatto queste affermazioni e che quell’audizione smentiva le affermazioni di Lopalco. “Nel giustificare le sue dimissioni Lopalco – scrive Amati - ha scritto: ‘Alla mia domanda se avessero osservato miglioramenti, la loro risposta è stata no. Nonostante queste premesse, i medici americani si dichiaravano comunque disponibili a somministrare il farmaco al di fuori di una sperimentazione, ma come esperimento”. Ma quando mai? Vi sembra che abbiano detto così oppure il contrario?”.

Ed ecco il video dell’audizione, dove effettivamente in un passaggio, si ascolta i medici parlare di “improvements”, vale a dire miglioramenti dei neuroni motori e ella respirazione, e aggiungere che loro continuano a consigliare i genitori di non eliminare del tutto il supporto per la ventilazione respiratoria. “Siamo conservatori in questo senso” è la traduzione utilizzata dall’interprete, ascoltata anche dal direttore del dipartimento Salute della Regione, Vito Montanaro, e dagli altri consiglieri in collegamento.  “A tutela di Paolo e di tutti i bimbi malati di Sma – aveva dichiarato Amati subito dopo le affermazioni dell’assessore dimissionario - rispondo alle vergognose illazioni dell’assessore Lopalco, prive di prova scientifica, decisamente incoscienti e finalizzate ad una terribile strumentalizzazione. Mi riservo di farlo al meglio in futuro, quando lo vedrò con me seduto nei banchi del Consiglio regionale, assieme agli altri 51 politici locali e se il suo lignaggio superiore gli suggerirà di ribassarsi al basso livello dei suoi colleghi”.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Paolo e la Sma, Amati rispolvera il video dell'audizione con i medici di Boston: "Lopalco non dice la verità"

BariToday è in caricamento