Riqualificazione del Fossato del Castello, ci sono fondi per i lavori: "A disposizione 260mila euro"

Il progetto sarà finanziato con somme provenienti dai Pon Metro: prevista la realizzazione di un percorso nell'area Nord dello storico monumento

Il progetto di riqualificazione e apertura al pubblico del fossato del Castello Svevo di Bari sarà finanziato con 260mila euro provenienti da fondi Pon Metro. Il Comune ha firmato la determina che stabilisce l'utilizzo delle risorse per la progettazione e la realizzazione dell'opera che prevederà la realizzazione di un nuovo ingresso in corrispondenza della zona incolta a nord del Castello. L'area scelta, spiegano da Palazzo di Città, non ha una connotazione storica di rilievo poiché lì le mura immergevano direttamente in mare, con unq differenza di quota minore tra le sistemazioni di superficie e il fondo del fossato.

Come cambierà il fossato del Castello

Gli interventi riguarderanno lo sbancamento dell'area incolta e la successiva realizzazione di una discesa con pendenza dolce per garantire l'accessibilità al percorso. Il declivio sarà circondato da un muro di contenimento con blocchi di pietra, in parte recuperati dalla demolizione della zona nordovest del muro del fossato. Il fondo vedrà un sentiero ad effetto 'terra battuta' mentre tutto il resto sarà adibito a prato. Nelle successive fasi di progettazione verranno stabilite soluzioni su illuminazione artistica e tracciato del percorso.  .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Questo intervento è stato progettato per garantire accessibilità in sicurezza nella fruizione del fossato del Castello Svevo - afferma l'assessore cittadino all'Urbanistica, Carla Tedesco -. Il percorso avrà caratteristiche dimensionali e tecnologiche atte a consentire il transito di persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale. Si tratta del tassello di una più ampia strategia condivisa da amministrazione e comitato nell’ambito del protocollo d’intesa siglato nel 2015, una strategia di riferimento importante per tutte le iniziative da intraprendere per la valorizzazione delle aree circostanti il Castello Svevo. Il fatto che i singoli interventi rientrino in uno schema complessivo di sistemazione dell’area conferisce a ciascuno maggiore valenza. Il parco del castello è un’occasione importante per migliorare la qualità della vita dei residenti della città vecchia e di tutti i baresi oltre che per rafforzare l’attrattività del nucleo più antico della città in favore di turisti e visitatori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento