C'è il sì al Parco di Costa Ripagnola, il Consiglio Regionale dà il via libera: "Un sogno diventato realtà"

Il voto, atteso dai cittadini e dalle associazioni che per anni si sono battute con l'obiettivo di realizzare l'area naturale, sancisce il termine di un lungo iter burocratico e amministrativo, non senza polemiche

Il Consiglio regionale della Puglia, nell'ultima seduta utile, ha detto sì all'istituzione del Parco regionale di Costa Ripagnola, tra Polignano e Mola di Bari. Quarantaquattro, complessivamente i voti favorevoli con un astenuto e un contrario (il consigliere Mario Conca). Il voto, atteso dai cittadini e dalle associazioni che per anni si sono battute con l'obiettivo di realizzare l'area naturale, sancisce il termine di un lungo iter burocratico e amministrativo, non senza polemiche: "Abbiamo appena approvato la legge che istituisce il Parco di Costa Ripagnola - ha affermato il governatore Michele Emiliano - . Una cosa alla quale tenevano tutti moltissimo ed io in modo particolare. Siamo riusciti a trovare un buon equilibrio tra la Regione Puglia e i Comuni interessati. Abbiamo tutelato uno degli scorci più belli della Puglia e sono felice. Ringrazio coloro che ci hanno sostenuto, tutti i movimenti che hanno dato la forza alla mia amministrazione di andare dritto fino in fondo nell'ultima seduta del Consiglio. Quindi un augurio a tutta la Puglia, in particolare alla città di Polignano a Mare, per avere finalmente istituito questo parco dopo 20 anni di attesa. Oggi abbiamo anche istituito il Parco del Mar Piccolo a Taranto che costituisce un elemento di tutela di una città che ha bisogno di salute, di verde, di mare pulito, perché in questo modo potrà avere il suo futuro turistico e ambientale” conclude Emiliano.

“Con la contestuale istituzione del Parco Di Costa Ripagnola e del Parco del Mar Piccolo – ha dichiarato l’assessore regionale alla Pianificazione Territoriale Alfonso Pisicchio - la Regione Puglia dimostra la sua attenzione ai temi dell’ambiente e del paesaggio. Chiudiamo questa decima legislatura regionale con un doppio risultato portando a 20 il numero delle aree regionali protette in base alla legge n. 19/1997. Ora ci auguriamo delle gestioni condivise e chiare con gli enti locali interessati per non disperdere questo lungo lavoro legislativo, che ha recepito le legittime istanze di territori, comitati e associazioni, e reso possibile grazie alla professionalità e dedizione di tutti i dirigenti e funzionari regionali interessati. Il Parco di Costa Ripagnola con i suoi 550 ettari terrestri e 2mila e 500 marini, ricadenti nel territorio di Polignano e in piccola parte in quello di Monopoli, rappresenterà una grande occasione di sviluppo ecosostenibile non solo per la Città Metropolitana di Bari, ma per tutta la Puglia. Si tratta di un'area di rilevante valore paesaggistico e naturalistico nonché di grande interesse dal punto di vista speleologico, sulla quale abbiamo sancito a chiare lettere un principio cardine della nostra visione: questa amministrazione regionale tutela le sue bellezze naturalistiche e paesaggistiche" ha concluso Pisicchio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'’impegno assunto pre Covid di portare in Aula il provvedimento è stato assolto" spiega il presidente del Consiglio regionale pugliese, Mario Loizzo che aggiunge come “attraverso un lavoro paziente di ricucitura siamo arrivati alla conclusione attesa, l’istituzione è stata totalmente concordata con l’Amministrazione comunale di Polignano e ne ha rispettato la posizione, com’è sempre avvenuto per gli altri parchi della nostra regione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico scontro auto-moto tra Locorotondo e Martina, muore giovane coppia: lasciano un bimbo di dieci mesi

  • Coronavirus, in Puglia obbligo di quarantena per chi rientra da Malta, Grecia e Spagna

  • Coronavirus, salgono i nuovi contagi in Puglia: oggi sono 26, undici in provincia di Bari

  • Sei turisti del Lussemburgo in vacanza a Monopoli positivi al covid: il test prima di partire per la Puglia

  • Venti nuovi casi di covid in Puglia, nove nel Barese: "Cittadini rientrati da Grecia, Malta e Lombardia"

  • Lotta al coronavirus, in Puglia torna obbligo mascherine in luoghi aperti affollati e discoteche

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento