rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Attualità

Via libera al Parco della Giustizia a Carrassi, il Tar respinge il ricorso degli ambientalisti

Per i giudici il ricorso è inammissibile perché privo di contestazioni al bando di gara. Le istanze delle associazioni ambientaliste sono state rigettate perché incentrate solo sulla variante del piano regolatore cittadino, mai adottata dal Comune

Il Tar Puglia ha dichiarato inammissibile il ricorso del Comitato 'Per un parco verde di quartiere alle ex Casermette: Capozzi e Milano' e di alcune associazioni ambientaliste contro il progetto del nuovo Parco della Giustizia di Bari, a Carrassi. I giudici, che avevano già rigettato l'istanza di sospensione del bando lo scorso marzo,.hanno motivato la sentenza con la mancata specifica contestazione del bando di gara da parte dei ricorrenti.

In particolare, il Tar ha sottolineato come gli stessi ricorrenti, nel lamentare i danni che deriverebbero dalla realizzazione del Parco della Giustizia nell’area attualmente occupata dalle dismesse caserme, non avrebbero fatto riferimento a possibili irregolarità negli atti previsti dalla gara pubblica. L'impugnativa, infatti, si rivolgeva esclusivamente alla possibile erosione di verde pubblico ed ai problemi logistici determinati dall’esecuzione delle opere. Il ricorso, inoltre, sarebbe stato incentrato solo sulla variante al piano regolatore, ma i giudici hanno precisato che allo stato attuale tale modifica non risulta neppure adottata. 

Il Tar ha precisato che anche la motivazione legata alla semplice contestazione del luogo scelto per la realizzazione dell'opera è inammissibile perché la decisione di localizzare il Parco della Giustizia presso l'area occupata dalle caserme dismesse, è stata assunta con una lunga serie di provvedimenti, adottati ben prima del bando di concorso. Le decisioni assunte prima della gara non erano mai state impugnate dai ricorrenti, ciò è risultato elemento fondamentale per la decisione dei giudici.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via libera al Parco della Giustizia a Carrassi, il Tar respinge il ricorso degli ambientalisti

BariToday è in caricamento