rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Attualità

"Abbattiamo il muro su corso Benedetto Croce, diamo respiro al parco Rossani", la protesta dei cittadini: "Petizione ignorata"

In mattinata il sit-in davanti al muro che delimita un lato dell'area verde: un vincolo ne blocca l'abbattimento, e i promotori della manifestazione lamentano l'assenza di risposte da parte della Soprintendenza, nonostante le 600 firme raccolte per chiederne l'eliminazione

"Abbattiamo il muro della vergogna, diamo respiro al parco Rossani": è la richiesta rilanciata da un gruppo di cittadini che, in mattinata, hanno dato vita a un sit-in davanti al muro che, lungo corso Benedetto Croce, delimita l'area verde dell'ex caserma.

"Siamo alla vigilia dell'inaugurazione del parco Rossani - spiegano i promotori dell'iniziativa - e non abbiamo ancora notizie dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Bari da noi interpellata da febbraio 2020 circa la rimozione del vincolo sul muro perimetrale su corso Benedetto Croce per consentirne l'abbattimento, nonostante la petizione presentata a firma di circa 600 cittadini, rimasta ignorata". "Il parco Rossani è un bene comune della città di Bari e non merita di essere nascosto alla vista dei cittadini sulla principale via di scorrimento che lo delimita", concludono dal comitato 'Amici della Rossani'.

La questione relativa all'abbattimento del muro è stata di recente al centro di un incontro tra l'assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso, e la soprintendente: "È stato un confronto molto utile - ha successivamente spiegato l'assessore - poiché ci ha permesso di constatare come l’istanza di abbattimento oggetto di petizione popolare sia all’attenzione, prioritaria, della nuova soprintendente.  Durante la riunione abbiamo anche ricostruito tutto l’iter procedimentale dei vari livelli di progettazione, le istanze presentate dal Comune per le autorizzazioni da parte della soprintendenza dei diversi progetti, tra cui quello di eliminazione dei muri in occasione della realizzazione dell’Urban Center e quello del parco, e le istanze di riesame presentate nel tempo, tra cui quelle relative al muro perimetrale di via De Bellis e di corso Benedetto Croce, quest’ultima poi realizzata con l’apertura di una varco in corrispondenza di una camminamento interno al parco. Una disamina molto articolata che ci ha consentito di ottenere dalla nuova soprintendente l’impegno a chiudere la valutazione in tempi rapidi, con la rassicurazione di un riscontro formale alla petizione popolare entro dicembre”. 

(foto Fb G. Rella Amici della Rossani)
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Abbattiamo il muro su corso Benedetto Croce, diamo respiro al parco Rossani", la protesta dei cittadini: "Petizione ignorata"

BariToday è in caricamento