A Torre a Mare un "parco per tutti": giostrine, alberi e panchine nell'area di via Mazzini

Via libera in Consiglio al progetto per la trasformazione dello spazio incolto nel centro del quartiere. Galasso: "Sarà punto di riferimento per tutto il quartiere"

Un parco a ridosso del mare, con un accesso diretto alla caletta. Sarà questo il "parco per tutti" che nascerà a Torre a Mare, nell'area privata attualmente incolta e abbandonata di via Mazzini. Ieri il consiglio comunale ha approvato il progetto per la realizzazione dell'opera: un via libera che rappresenta il passaggio necessario all’avvio delle procedure espropriative per l’acquisizione del suolo al patrimonio comunale.

Il parco da realizzare, per un importo complessivo di 1 milione e 700mila euro, interesserà una superficie di circa 6.000 metri quadri. La nuova area a verde sarà recintata e accessibile da quattro punti diversi: oltre all’ingresso principale su via Mazzini, si potrà accedere anche da via Montegrappa, da una traversa di via Valle e Giglioli e da lungomare Andrea Bonsante in corrispondenza di Cala Fetta. "L’intervento, progettato secondo criteri di sostenibilità - spiega una nota del Comune - mira a conservare al massimo la permeabilità del terreno con la realizzazione di poche superfici pavimentate e numerose piantumazioni tra alberi ad alto fusto, arbusti e superficie a prato. All’interno dell’area sorgeranno alcuni locali che, seguendo le pendenze del terreno, saranno parzialmente interrati riducendo notevolmente l’impatto visivo delle costruzioni: ospiteranno un chiosco per la vendita di alimenti e bevande e la sede di associazioni locali, oltre che i servizi igienici". Sono previste panchine, sedute e cestini portarifiuti, e attrezzature ludiche pensate per bambini di diverse fasce d’età. L’impianto di illuminazione sarà analogo a quelli realizzati nel corso dei più recenti interventi sugli spazi pubblici con uno standard di illuminamento molto alto, attraverso l’impiego di luci bianche a led. L’area sarà inoltre dotata di una rete di videosorveglianza.

"I progettisti esterni stanno già lavorando alla redazione del progetto definitivo/esecutivo - sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso -. Nel rispetto delle prescrizioni espresse da tutti gli enti preposti, verrà anche riservata un’attenzione particolare agli aspetti idrogeologici: pertanto è previsto un sistema di raccolta e trattamento delle acque che saranno riutilizzate a fini irrigui. Questo parco, anche in virtù del fatto che sorgerà in uno spazio circondato dall’abitato e vicino al centro del quartiere, si candida naturalmente a diventare il punto di riferimento per l’intera comunità di Torre a Mare tutto l’anno".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha un malore alla guida e finisce contro un'auto: incidente mortale a Poggiofranco

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Vigilessa 'stagionale' arrestata a Bari: è stata trovata con 50 grammi di eroina

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Capodanno a Bari con lo show in piazza Libertà: anche quest'anno il concerto in diretta su Canale 5

  • Terremoti e rischio tsunami, nel passato maremoti tra Bari e il Gargano. "Adriatico una casa in cui spostiamo sempre i mobili"

Torna su
BariToday è in caricamento