rotate-mobile
Attualità

L'antivirale Paxlovid da oggi disponibile nelle farmacie pugliesi: "Arma in più contro il Covid"

Ad annunciarlo è il presidente di Federfarma Puglia, Francesco Fullone. La notizia arriva dopo la sottoscrizione dei giorni scorsi del protocollo di intesa nazionale, valido fino al 31 dicembre

Da oggi anche in Puglia l’antivirale contro il Coronavirus sarà disponibile nelle farmacie. Ad annunciarlo è il presidente di Federfarma Puglia, Francesco Fullone. La notizia arriva dopo la sottoscrizione dei giorni scorsi del protocollo di intesa nazionale, valido fino al 31 dicembre, tra Ministero della Salute, Aifa, Federfarma, Assofarm, FarmacieUnite, Federfarma servizi e A.d.f. per la distribuzione e dispensazione del farmaco antivirale orale Paxlovid (di Pfizer) direttamente in farmacia. Il farmaco è indicato per i maggiorenni che contraggono il Covid in forma leggera e che, per condizioni di rischio preesistenti potrebbero peggiorare e andare incontro ad ospedalizzazione. Importante proprio per questi motivi la prescrizione e l’inizio dell’assunzione entro i primi giorni di malattia. Prescrizione e dispensazione che passano dallo specialista e dalla farmacia ospedaliera al medico di medicina generale e alla farmacia territoriale (coesistenza delle due vie).

“L’emergenza sanitaria causata dal SARS-CoV-2 ha evidenziato come la diffusione capillare delle farmacie costituisca un primo presidio di vicinanza del sistema sanitario nazionale, in grado di fornire le prime risposte e soluzioni tempestive ai cittadini – esordisce Francesco Fullone, presidente di Federfarma Puglia -. Devo quindi ringraziare ancora una volta i colleghi che da due anni ormai danno continua dimostrazione dell’impegno, della serietà e della dedizione con cui tutta la categoria sta affrontando questa emergenza mondiale. Con questo ulteriore tassello ci si propone di agevolare ancora di più la cura e la prevenzione per curare a casa le persone che rischiano un’evoluzione negativa della malattia – prosegue -. Sarà lo specialista o il medico curante, che conosce a fondo la storia e le condizioni dei suoi pazienti, a individuare i casi in cui la terapia domiciliare con Paxlovid può essere adottata. E la possibilità che la distribuzione passi dalle farmacie, in modo gratuito in considerazione del protocollo di intesa sottoscritto, accelererà sicuramente i tempi di assunzione. Quello del Paxlovid – conclude Fullone - è quindi un esempio tangibile di come la territorializzazione della sanità possa e debba passare sempre più dal ruolo delle figure più presenti: il medico di medicina generale e farmacista territoriale. Qui penso ai molti farmaci oggi in distribuzione diretta che potrebbero essere portati, attraverso le farmacie, a una fruizione più agevole e meno costosa per il cittadino”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'antivirale Paxlovid da oggi disponibile nelle farmacie pugliesi: "Arma in più contro il Covid"

BariToday è in caricamento