Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità

Percorsi tattili e sistemi acustici ai semafori per le persone non vedenti: il Comune candida il progetto al bando del Ministero

In caso di approvazione, gli interventi interesseranno una serie di incroci nel centro cittadino, lungo il perimetro di accesso alla città vecchia

Percorsi tattili, sistemi di chiamata e dispositivi sonori per facilitare l'attraversamento degli incroci semaforizzati da parte di persone non vedenti e ipovedenti: il progetto definitivo approvato nei giorni scorsi dalla giunta comunale di Bari, per la candidatura al bando del Ministero delle Infrastrutture e delle Mobilità sostenibile (pubblicato il 10/08/2021), prevede una serie di interventi lungo il perimetro di accesso alla città vecchia.

Il progetto prevede inoltre la dotazione degli impianti semaforici interessati di dispositivi in grado di colloquiare anche con i dispositivi indossabili (es. bastoni) per trasmettere alla persona non vedente maggiore tranquillità durante l’attraversamento facilitando la viabilità pedonale in favore di tutti i cittadini, compresi quelli con disabilità visiva. In questo caso la comunicazione bi-direzionale permetterà all’utente di ricevere dal dispositivo elettronico portatile l’informazione audio relativa ai riferimenti dell’attraversamento pedonale e di interagire con il semaforo stesso. Il sistema - che utilizza un’interfaccia radio con comunicazione crittografata a 868Mhz e un protocollo dedicato per evitare la sovrapposizione tra i vari dispositivi - farà partire il sonoro direzionale del radiofaro per guidare l’utente fino al punto esatto di attraversamento ma soprattutto attiverà il semaforo sonoro al ciclo successivo con luce verde senza la necessità di cercare il palo e/o il pulsante, riducendo così i rischi per l’utente.

"Questa candidatura, elaborata anche grazie al dialogo costante che da tempo intratteniamo con l’Unione Italiana Ciechi, e in particolare con il Responsabile della Comunicazione UICI Puglia Antonio Gianpietro e i dirigenti provinciali,  rappresenta un ulteriore passo avanti utile a garantire il diritto alla mobilità nel centro cittadino anche alle persone con disabilità visive, coprendo alcuni incroci attualmente non dotati sia di dispositivi sonori sia di guida Loges - osserva Giuseppe Galasso -. Ora dovremo attendere gli esiti della candidatura che, in caso positivo, incrementerà sensibilmente il numero degli attraversamenti stradali attrezzati in tal senso, sulla scia di quanto realizzato in via Sparano sulla direttrice che porta dalla stazione centrale a Bari vecchia”.

Il bando prevede il co-finanziamento delle proposte ammesse con un contributo massimo pari al 70% dell’importo complessivo e comunque entro il limite di € 100.000 per i Comuni con popolazione superiore a 250.000 persone. Il progetto approvato ha un costo complessivo di € 215.000 con un co-finaziamento a carico del Comune di Bari pari a € 115.000. I lavori previsti hanno un tempo di realizzazione stimato in circa un anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Percorsi tattili e sistemi acustici ai semafori per le persone non vedenti: il Comune candida il progetto al bando del Ministero

BariToday è in caricamento