Attualità

Dopo il furto, la nuova piantumazione: tornano le querce nel bosco Difesa Grande di Gravina

La cerimonia si è tenuta nella mattinata di domenica alla presenza del sindaco Valente. La notte prima erano stati asportati diversi alberi di noce

Foto di Carlo Centonze

Le querce della 'rinascita' tornano nel bosco Difesa Grande' di Gravina. Amministrazione, associazioni e cittadini rispondono così al furto delle piante avvenuto a poche ore dalla piantumazione nell'area verde, vittima di un incendio nell'estate 2016, gesto simbolico per indicare che il bosco è sotto l'attenzione di tutti. Nella mattinata di domenica 16 dicembre è stato il sindaco Alesio Valente a piantare altre due querce, esattamente nello stesso quadrato di terra in cui era avvenuta l'asportazione il 10 settembre scorso. E di cui è rimasto ancora il moncherino tagliato, come mostrano le foto.

48385802_10210484269343529_3957653797366398976_o-2

"Mi rifiuto di credere – ha spiegato il primo cittadino – che dietro quanto va avvenendo possano esservi ragioni politiche, o ancor peggio segnali intimidatori. Confido che la città saprà reagire con fermezza. Per quel che ci riguarda, denunceremo all’autorità giudiziaria anche l’ultimo, più recente episodio, auspicando che le forze dell’ordine riescano ad individuare autori e moventi dei recenti, ripetuti assalti". Nella nottata di sabato, infatti, ignoti hanno anche asportato diversi alberi di noce "piantati agli inizi di dicembre - spiegano dall'amministrazione - anche in quel caso da cittadini e Comune".

48359260_10210484271743589_8988366858235150336_o-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il furto, la nuova piantumazione: tornano le querce nel bosco Difesa Grande di Gravina

BariToday è in caricamento