rotate-mobile
Attualità

Piattaforma digitale integrata per i servizi di trasporto a Bari, al via il bando comunale per il progetto 'Maas'

L'avviso pubblico è diretto ad individuare un operatore economico che gestisca gli aspetti tecnologici del modello 'Mobility as a Service for Italy': tramite un'app sarà possibile scegliere fino a 7 tipologie di trasporto, pubblico e privato

È stata pubblicata, sul sito del Comune di Bari, la manifestazione di interesse finalizzata all'individuazione di un operatore economico nell’ambito del progetto 'Mobility as a Service for Italy' con l’obiettivo di mettere a punto un modello digitale che possa aggregare le varie opzioni di viaggio e trasporto: il sistema consentirà all’utente di avere un accesso integrato all’offerta complessiva di trasporto esistente sul territorio, nell’ambito di un accordo di collaborazione con l'amministrazione locale.

I servizi oggetto della sperimentazione sul territorio comunale riguardano la potenziale combinazione di viaggi che includono fino a sette diverse tipologie di trasporto e relativi servizi di supporto alla mobilità: Trasporto Pubblico Locale, taxi, shared mobility, ferrovie regionali, servizi di ricarica mobilità elettrica, aree di sosta, anche con percorsi verso luoghi di interesse turistico, culturale e religioso.

La sperimentazione dei servizi MaaS previsti si estenderà agli utenti dell’area metropolitana di Bari coinvolgendo anche 'cittadini-utenti' del trasporto pubblico in collegamento con la città.

L’obiettivo dell’amministrazione comunale è raggiungere, almeno in una prima fase, circa 2500 utenti con una diversificazione dei target: studenti, pendolari, over 65, businessman oltre che turisti e shoppers.

"Oltre alla vendita delle tariffe combinate - si legge in una nota del Comune - agli operatori è richiesto di proporre servizi che possano migliorare l’esperienza di acquisto/viaggio degli utenti quali: individuazione di percorsi costituiti da servizi di mobilità multimodale, prenotazione e pagamento digitale dei servizi scelti; aggiornamento in tempo reale delle informazioni relative allo stato dei servizi e della rete (disponibilità, coincidenze, ritardi, anomalie) e possibilità di ripianificare i percorsi sulla base della situazione aggiornata; possibilità di sottoscrivere offerte di servizio in abbonamento, con modalità 'account based' e pagamento attraverso i più diffusi metodi previsti per Pa; disponibilità di offerte e servizi per arricchire l’esperienza di viaggio e sostenere l’inclusione sociale (persone a ridotta mobilità, cultura, turismo, tempo libero, acquisti)".

La partecipazione all'avviso è consentita a soggetti pubblici o privati, organizzati in forma di impresa, in forma di Ati o anche in forma consortile, che siano in possesso dei requisiti soggettivi e tecnico-professionali previsti dal bando.

La sperimentazione progettuale e commerciale sarà svolta in un arco temporale di 6 mesi, da aprile a ottobre 2024. La manifestazione di interesse dovrà pervenire, esclusivamente a mezzo posta elettronica certificata, all’indirizzo traffico.comunebari@pec.rupar.puglia.it, a pena di esclusione, entro le 12 del prossimo 12 febbraio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piattaforma digitale integrata per i servizi di trasporto a Bari, al via il bando comunale per il progetto 'Maas'

BariToday è in caricamento