Attualità Bari Vecchia / Largo Albicocca

Il cantiere infinito di piazzetta dei Papi, il Comune: "Tra pochi giorni le panchine". I residenti: "Stufi di attendere"

I lavori dovrebbero essere in dirittura d'arrivo. Galasso: "La settimana prossima arriveranno i primi arredi". Gli abitanti della zona: "Non se ne può più"

"Non ne possiamo più di vedere la piazzetta praticamente completata e allo stesso tempo non poterla utilizzare. Questi lavori non finiscono mai": un signore in compagnia del suo cane passeggia attorno a piazzetta dei Papi, storico luogo di riferimento per i residenti dei quartieri di Carrassi e Poggiofranco dove i lavori, ripresi da maggio scorso, sono proseguiti fino a dicembre.

Qui cantiere è ormai completato ma le recinzioni sono ancora lungo il perimetro del giardino e la piazza non è ancora fruibile per gli anziani e i ragazzi della zona: "E' ormai da troppo tempo - dice il cittadino - che non possiamo utilizzarla. Alcuni pensionati sono costretti ad andare in altre zone qui vicine mentre i bambini giocano a pallone tra le palazzine. E' una situazione insostenibile". Altri residenti, chiedono anche una maggiore pulizia dell'area attorno alla piazza, dove il mese di inattività, da metà dicembre, ha provocato un accumulo di carte e rifiuti. 

piazzetta dei papi 2-2-3

Il Comune, contattato da BariToday, rassicura i cittadini: "Il cantiere - spiega l'assessore cittadino ai lavori pubblici, Giuseppe Galasso - è terminato. le lavorazioni sono state concluse. Mancano gli arredi. Per la settimana prossima è previsto l'arrivo delle nuove panchine. Successivamente, invece, potremo installare le giostrine. Quindi la piazza sarà fruibile". Un'attesa, dunque, che potrebbe essere solo questione di poche settimane, nulla, rispetto agli anni in cui i residenti hanno aspettato l'inizio dei lavori, proseguiti,  a intermittenza, nel 2019, e ora in dirittura d'arrivo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cantiere infinito di piazzetta dei Papi, il Comune: "Tra pochi giorni le panchine". I residenti: "Stufi di attendere"

BariToday è in caricamento