Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità

Rimborsi chilometrici per chi si muove in bici: il progetto 'Muvt' fa rete con una start-up coratina

Si chiama 'Pin bike' e fornisce un sistema per il calcolo antifrode dei chilometri percorsi in bici, collegato anche a un'app. Con l'iniziativa del Comune si possono ottenere fino a 20 centesimi al km

C'è un sistema 'made in Puglia' che controlla i chilometri percorsi in bici allo scopo di sbloccare incentivi per i ciclisti. Si chiama 'Pin Bike', la start up coratina che sta collaborando con il progetto Muvt, attraverso il quale è possibile non solo ottenere sconti per l'acquisto di una nuova bici, ma anche venire premiato per l'utilizzo .

L'iniziativa permette infatti di ricevere un contributo fino a 20 centesimi per ogni chilometro percorso. La distanza viene calcolata attraverso un kit fornito dall'azienda: un sistema antifrode collegabile a un app bluetooth, che certifica gli spostamenti in bicicletta nelle tratte generiche e in quelle casa/scuola e casa/lavoro. Pin Bike, già vincitrice del bando Pin Pugliesi Innovativi, ha ottenuto diversi riconoscimenti anche da Legambiente, ed ha già catturato l'attenzione di diversi Comuni non solo pugliesi, ma di varie part d'Italia. Pin Bike - sottolinea una nota degli ideatori - educa ad una mobilità sostenibile e consapevole anche tramite il sistema integrato di carpooling comunale, l'auto condivisa tra utenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimborsi chilometrici per chi si muove in bici: il progetto 'Muvt' fa rete con una start-up coratina

BariToday è in caricamento