rotate-mobile
Attualità

Quindici milioni di euro per cambiare il volto di Santa Rita: parco, asilo nido e centro ambientale con i fondi Pnrr

Nei prossimi mesi il via ai lavori. Oltre ai tre progetti è prevista la riqualificazione energetica delle palazzine di alloggi popolari, la manutenzione e la risistemazione delle aree esterne alle abitazioni Erp

Quindici milioni di euro per cambiare il volto del quartiere Santa Rita di Bari. Nei prossimi mesi dovrebbero prendere il via i lavori del piano Pinqua che consentirà una riqualificazione complessiva del rione che fa parte del Municipio IV del capoluogo pugliese.

Il progetto, finanziato con fondi Pnrr per la qualità dell'abitare, prevede diverse opere per dotare il rione di servizi e spazi per la comunità, in una zona attualmente dove ce ne sono decisamente pochi. Tre le opere in programma: su via Cascia sarà realizzato un parco attrezzato dove attualmente è presente un rudere prefabbricato che in origine avrebbe dovuto ospitare un mercato coperto e ora è adoperato come improvvisato parcheggio. Il parco sarà dotato di illuminazione, alberi, piante, aree gioco e di una pavimentazione drenante. Il fabbricato sarà riqualificato e a disposizione della cittadinanza.

L'altro intervento nella lista del Pinqua riguarda un asilo per 60 bambini. Un plesso per l'infanzia destinato ad ospitare 3 sezioni di concezione moderna, da costruire nelle aree vicine alla scuola del quartiere: "Il progetto - spiega a Baritoday l'assessore cittadino ai Lavori Pubblici, Nicola Mele - ricalcherà quelli degli altri asili da realizzare in città e finanziati con il Pnrr". Infine, il programma del piano Santa Rita prevede un edificio dedicato all'educazione ambientale tra il centro sociale e la cava di Maso, che vedrà attività aperte a tutti, tra cui un orto urbano, spazi per lo sport, zone a verde, aree gioco e installazioni artistiche. Oltre ai tre progetti è prevista la riqualificazione energetica delle palazzine di alloggi popolari, la manutenzione e la risistemazione delle aree esterne alle abitazioni Erp.

Il Pinqua, al momento, è nella fase di verifica del progetto definitivo: i tecnici della struttura Asset della Regione Puglia stanno valutando gli elaborati per segnalare eventuali prescrizioni o richieste d'implementazione. E' stata anche avviata l'autorizzazione paesaggistica che passerà attraverso Regione e Soprintendenza: "L'orizzonte - aggiunge Mele -, come previsto dal Pnrr, è per la fine del 2026 come termine dei lavori". Un traguardo che darà al quartiere un aspetto e una vivibilità differenti, con servizi e luoghi per la socializzazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quindici milioni di euro per cambiare il volto di Santa Rita: parco, asilo nido e centro ambientale con i fondi Pnrr

BariToday è in caricamento