menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spazi ristoro e uno 'store' a marchio Politecnico di Bari: il Campus si rinnova e inaugura nuove aree

Aperti locali riqualificati con investimenti privati: grande curiosità per il negozio dedicato, tra tazze, zainetti e tshirt con il logo dell'università. Nei prossimi mesi saranno ultimati importanti altri interventi in corso

Una zona coperta dove poter mangiare, prendere qualcosa al bar e utilizzare l'infopoint, ma anche un vero e proprio negozio con gadget, borse e indumenti a marchio Politecnico di Bari: sono alcune delle novità inaugurate questa mattina nella sede del Campus 'Quagliariello' di via Orabona, dove è stato riqualificato l'atrio coperto della struttura frequentata abitualmente da migliaia di studenti. Gli interventi hanno permesso di ricavare una caffetteria e una tavola calda (che sostituisce quella precedente) con 40 posti a sedere interni e circa 80 all'esterno. Grande curiosità ha suscitato anche il flagship store dove si possono acquistare tshirt, zainetti, tazze e ombrelli con il logo del Politecnico. I nuovi locali sono stati realizzati da privati vincitori di un bando per l'esecuzione dei lavori e la concessione in gestione del servizio. Trecentomila euro il costo degli interventi, sostenuto dall'ati Gaia Srl composta dalle baresi Ladisa spa e Cn Costruzioni Generali srl".

Gli altri cantieri del Campus

"Questo tipo di interventi -. ha sottolineato il rettore Eugenio Di Sciascio - sono importanti perché non costano al Politecnico che, invece, ne può beneficiare in termini di nuovi servizi. Inoltre dimostrano
una volta di più che il ruolo dei privati, se ben orientato al bene comune, può essere molto utile all’università pubblica". I lavori, del valore di circa 300mila euro, sono stati eseguiti da un’associazione
temporanea di imprese baresi". La riqualificazione di questi spazi è solo uno degli interventi attualmente in corso nel Campus. A breve, infatti, sarà ultimata la soprelevazione dei locali del dipartimento Dmmm per uffici e laboratori (lavori da 3 milioni di euro). Prevista anche la riqualificazione delle aree verdi, la nuova pavimentazione della zona corpo grandi aule su via Orabona, l'adeguamento del plesso d'ingegneri Dicar e, in particolare, un 'innovation lab', la nuova palazzina direzionale e la biblioteca PoliLibrary.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"C'è speranza per tutti, persino per voi", l'appello di Checco Zalone per ritrovare il furgone rubato agli atleti di calcio in carrozzina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento