rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022

Il Politecnico di Bari saluta l'ex rettore Costantino: nel Campus l'ultima lezione del docente prima del pensionamento

Colleghi e amici, tra docenti, personale tecnico amministrativo e studenti ha tributato un lungo applauso al professore, che ha tenuto una lectio nel Campus in occasione del suo pensionamento

Una lezione aperta per salutare la comunità accademica in occasione del suo pensionamento: così il professor Nicola Costantino, già rettore del Politecnico di Bari, ha voluto congedarsi dalla comunità del Poliba. Colleghi e amici tra docenti, personale tecnico amministrativo e studenti lo hanno applaudito a lungo, al termine della lectio, intitolata 'Troppe microimprese in Italia? Possibili cause e probabili conseguenze', che Costantino ha discusso con il professor Vito Pinto, Ordinario di Diritto del Lavoro all’Università di Bari “Aldo Moro”.  

Il rettore del Politecnico, Francesco Cupertino, lo ha ringraziato  per il "prezioso contributo professionale e umano reso al Politecnico e al Territorio, in questi lunghi anni di onorato servizio". "Faremo tesoro - ha aggiunto - del suo insegnamento, profuso con l’esempio di docente capace e di Rettore illuminato, che ha guidato il nostro ateneo negli anni di grande cambiamento del sistema universitario e lo ha traghettato nel futuro. Né dimenticheremo – ha concluso - il suo stile pacato, l’affabilità, il garbo impeccabile in tutte le relazioni istituzionali e personali”. Il rettore ha ricordato come Costantino abbia traghettato nel futuro il Politecnico, adattando strutture e procedure alla riforma Gelmini e centrando l’obiettivo del risanamento economico dell’ateneo, negli anni difficili dei tagli al finanziamento pubblico delle università. 

Cupertino ne ha lodato "la lungimiranza dimostrata nei rapporti con le imprese, con l’avvio dei primi laboratori pubblico-privati che oggi rappresentano il fiore all’occhiello delle attività di ricerca e trasferimento tecnologico del Politecnico in favore delle imprese". "La strada da seguire è tracciata", ha detto in conclusione Costantino, augurando "nuovi e più grandi successi al Politecnico", per il ruolo che svolgerà nei prossimi anni per lo sviluppo del Territorio e in particolare in ambito PNRR.  

Il prof. Nicola Costantino, ingegnere, è stato il quinto Rettore nella storia del Politecnico di Bari. Autore di circa trecento pubblicazioni a carattere internazionale e nazionale, prevalentemente sui temi del supply chain management e del construction management, ha svolto attività di ricerca e didattica in U.S.A., Regno Unito, Danimarca, Spagna, Cina. In qualità di direttore tecnico di una delle maggiori imprese generali di costruzioni italiane, ha curato la realizzazione di importanti opere di ingegneria industriale e civile in Puglia e Basilicata (centrale Enel di Brindisi Sud, numerose centrali telefoniche, centri di meccanizzazione postale, nuova chiesa di Padre Pio a San Giovanni Rotondo, ecc.). È stato consigliere di amministrazione di Tecnopolis Novus Ortus e del Centro Laser di Bari. Dal 2014 al 2016 è stato Amministratore Unico di Acquedotto Pugliese S.p.A.. Attualmente è Presidente del Consiglio di Amministrazione di Retegas Bari S.p.A. e componente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.

Video popolari

Il Politecnico di Bari saluta l'ex rettore Costantino: nel Campus l'ultima lezione del docente prima del pensionamento

BariToday è in caricamento