Ponte di viale Traiano in attesa del collaudo: tecnici al lavoro nella notte per la prova di carico

Le operazioni prenderanno il via a partire dalle 23 di questa sera. Ma intanto, nonostante il cantiere ancora aperto, da varchi laterali aperti nelle recinzioni c'è continua ad utilizzare il sovrappasso

Il ponte di viale Traiano

Cominceranno alle 23 di questa sera e andranno avanti per tutta la notte, sul ponte di viale Traiano, le operazioni relative alla prova di carico, necessaria al rilascio del collaudo statico del sovrappasso. I tecnici saranno al lavoro in orario notturno, in modo da sfruttare lo stop ai treni sulla linea ferroviaria sottostante.

L'apertura attesa per maggio e rinviata

L'inaugurazione della nuova passerella pedonale che tornerà a collegare i quartieri Japigia e Madonnella, era stata inizialmente annunciata per la festa di San Nicola. I tempi però si sono poi dilatati fino a giungere all'estate, periodo in cui, tra l'altro, il ponte è molto utilizzato per raggiungere la spiaggia di Pane e Pomodoro. Con il passaggio di questa sera, il collaudatore statico avrà a disposizione i dati per poter finalmente formalizzare il collaudo della struttura, con la previsione - da parte del Comune - di poter aprire al pubblico la nuova infrastruttura tra qualche giorno.

Niente collaudo, ma sul ponte si passa

Intanto però, di fatto, c'è chi il sovrappasso non ancora ufficialmente aperto lo attraversa già da tempo, nonostante il collaudo mancante. E' successo per la prima volta durante la festa di San Nicola, per poi diventare abitudine nelle ultime settimane. L'inciviltà sommata alla lunga attesa e all'assenza di reali 'protezioni' installate dal Comune per impedire l'accesso (catene e lucchetti agli ingressi sono stati facilmente aggirati con varchi laterali nelle recinzioni) hanno fatto in modo che numerosi residenti usufruiscano ormai da settimane del passaggio.

La nuova passerella

Il nuovo ponte, che ha sostituito la vecchia costruzione in cemento armato, ormai degradata, è costituito da una passerella in acciaio, realizzata con una struttura tubolare tralicciata, si estende per 15.40 metri, con una larghezza di 1.60 metri. È dotata di protezioni di lamiera cieca in acciaio di 1.5 mm di spessore e rete di protezione in acciaio, per un’altezza pari a 2 metri e rete anti-sormonto di 50 cm. È stato previsto, inoltre, un muro di protezione sul lato di via Imperatore Traiano, per la vicinanza dei binari ai pilastri di sostegno. Lungo le due scalinate sono stati inoltre posizionati due binari passaruota che facilitano le operazioni di salita e discesa da parte delle persone con biciclette al seguito. I lavori, dell’importo complessivo di 415mila euro, sono stati finanziati con risorse del Municipio I.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina finisce nel sangue a Bari: vittima si rifiuta di consegnare il denaro, accoltellato alla gola e alle gambe

  • Maltempo in arrivo e allerta arancione sul Barese: scuole chiuse in alcuni Comuni

  • Sangue e lacrime sulle strade del Barese: vittime perlopiù giovanissime, per gli incidenti stradali si muore di più

  • Ramo si spezza per il forte vento e lo investe in pieno: un morto nel Barese

  • Crollano calcinacci dal cavalcavia della SS16, danni alle auto: tratto chiuso al traffico

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

Torna su
BariToday è in caricamento