menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Donato Delucia e Danilo Disabato

Donato Delucia e Danilo Disabato

"Dopo il lockdown una vetrina per i produttori sul territorio": da Altamura a Milano, il progetto di comunicazione viaggia sui social

"Tutto è iniziato dalla pagina Instagram 'Altamura Food Best'- racconta l'ideatore, Danilo Disabato - in cui fotografavamo gratuitamente i prodotti di aziende, forni e ristoranti, che poi sono confluiti in un e-commerce". E nel futuro arriveranno le pagine dedicate a Bari, Roma, Milano e Bologna

Fotografie accattivanti in cui i protagonisti sono loro, le eccellenze gastronomiche del territorio pugliese, dalla mozzarella al tarallo. Una vetrina social per i produttori locali, che riescono così a pubblicizzare i loro prodotti gratuitamente e a farli conoscere attraverso la pervasività dei social network. È la filosofia della pagina Instagram 'Altamura Food Best', che ora si prepara a esportare la sua idea di marketing vincente anche a Bari, per poi raggiungere il Settentrione. "L'idea è nata durante il periodo del lockdown - racconta Danilo Disabato, 36enne altamurano che insieme a Donato Delucia ha fondato l'agenzia di comunicazione 'Strategy social', anima del progetto - Volevamo offrire una vetrina alle tante aziende schiacciate dalla crisi seguita alla pandemia e ci siamo affidati ai social. Da lì abbiamo iniziato a contattare alcune realtà sul territorio altamurano, offrendo la nostra collaborazione gratuita".

L'invito alle aziende

E così il 7 novembre compare sulla pagina Facebook l'annuncio sulla pagina Facebook di Altamura Food Best: 'E’ arrivato il momento di essere vicini alla nostra città e dare tutti un piccolo contributo per sostenere e aiutare la nostra economia - scrivevano - Possiamo rendere meno duro e cupo questo periodo. Vogliamo dare la nostra modesta mano a quei settori maggiormente colpiti dalle recenti restrizioni, fino a quando resterà in vigore il Dpcm'. L'idea ha avuto successo e mentre crescevano i post sul profilo Instagram ("ad oggi sono una quarantina le aziende con cui collaboriamo"), aumentava anche l'engagement del pubblico raggiungendo in poco tempo i 2mila followers. L'e-commerce è stato il passo - naturale - successivo: "Abbiamo immaginato che internet potesse essere uno strumento importante per rilanciare le eccellenze gastronomiche nostrane - aggiunge Delucia - Oltretutto tutte le aziende che ci avevano contattato non avevano un loro sito per la vendita online, allora abbiamo realizzato un nostro portale per la vendita, legato al brand Puglia Food Best".

Il network si espande

E per i ragazzi di Strategy social - azienda giovane che presenta uno staff interamente under 35 - il prossimo passo è raggiungere il capoluogo. "Sabato 20 febbraio saremo a Bari, perché vogliamo inaugurare la pagina Bari Food Best - raccontano - Abbiamo già preso contatti con alcune realtà sul territorio per avviare una collaborazione, esattamente come avvenuto per Altamura". E naturalmente non è mancato il richiamo al pubblico dei social, attraverso un appello lanciato sui social: 'Consigliateci dove mangiare' è l'invito lanciato agli internauti.

E non solo Puglia, l'idea è quella di lanciare un network che valorizzi le eccellenze gastronomiche di tutta Italia. I primi passi fuori dalla regione già si stanno compiendo: "Abbiamo contattato pugliesi che vivono a Milano, Roma e Bologna per studio o lavoro - svela Disabato - chiedendo di iniziare a prendere contatti sul territorio con le aziende, esattamente come fatto per il modello Altamura". Realtà che poi potranno proporre i loro prodotti sull'e-commerce, come già sta avvenendo in Puglia. La nuova frontiera del marketing gastronomico passa attraverso le foto. E in molti già l'hanno capito. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento