Laboratori di scienze e tecnologia, musica e teatro: il Comune premia i progetti delle scuole baresi, finanziate 43 proposte

Assegnati contributi dai mille a cinquemila euro per lo svolgimento di attività socio-culturali per gli istituti di ogni ordine e grado: serviranno a sostenere iniziative già avviate o nuove idee

Laboratori dedicati alle scienze, all'informatica, alle nuove tecnologie, ma anche progetti di musica, teatro e storia, attività che puntano alla lotta alla dispersione scolastica e all'inclusione sociale. 43, in tutto, i progetti presentati da altrettanti istituti scolastici baresi di ogni ordine e grado, che hanno ottenuto il finanziamento previsto dal Comune di Bari - assessorato alle Politiche educative e giovanili per le scuole statali d’infanzia, primarie e secondarie di I e II grado e agli istituti comprensivi cittadini per il finanziamento di progetti di carattere socio-culturale ideati e promossi dalle scuole stesse. (L'elenco completo)

Fondi da mille a 5mila euro

Attraverso questa iniziativa, finanziata con 146mila euro, l’amministrazione comunale - spiegano da Palazzo di Città - intende premiare le attività progettuali capaci di produrre un’effettiva ricaduta culturale, educativa e formativa sugli alunni e le loro famiglie, mirando al raggiungimento di finalità di carattere pubblico. La commissione ha valutato tutte le proposte pervenute assegnando contributi che variano da un minimo di 1.000 a un massimo di 5.000 euro a seconda della ricaduta potenziale dei progetti sulla comunità scolastica e del tasso di innovazione degli stessi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Romano: “Progetti mostrano vitalità delle nostre scuole”

“Anche quest’anno abbiamo voluto finanziare decine di percorsi progettuali ideati dalle scuole baresi di ogni ordine e grado per sostenere la crescita dei nostri studenti e la loro partecipazione attiva al percorso didattico e formativo - commenta Paola Romano -. Attraverso questo bando, infatti, siamo nelle condizioni di sostenere progetti ormai consolidati, come Skenè, Radio Panetti o il premio Lugarà, e nuove attività che consentono alle scuole di rafforzare le professionalità interne e di lavorare con realtà esterne attive sul territorio. Crediamo che il mondo della scuola vada supportato in ogni forma possibile e che questa iniziativa rappresenti l’occasione concreta per garantire il protagonismo di chi, vivendo la scuola tutti i giorni,conosce da vicino le esigenze e i desideri dei bambini e dei ragazzi che la frequentano. Anno dopo anno la varietà delle proposte finanziate ci restituisce una fotografia della vitalità dell’offerta educativa e formativa dei nostri istituti, a riprova del valore di questa scelta”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Puglia obbligo di quarantena per chi rientra da Malta, Grecia e Spagna

  • Tragico scontro auto-moto tra Locorotondo e Martina, muore giovane coppia: lasciano un bimbo di dieci mesi

  • Coronavirus, salgono i nuovi contagi in Puglia: oggi sono 26, undici in provincia di Bari

  • Sei turisti del Lussemburgo in vacanza a Monopoli positivi al covid: il test prima di partire per la Puglia

  • Venti nuovi casi di covid in Puglia, nove nel Barese: "Cittadini rientrati da Grecia, Malta e Lombardia"

  • Lotta al coronavirus, in Puglia torna obbligo mascherine in luoghi aperti affollati e discoteche

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento