Attualità

Da Carrassi al centro Murattiano, vetrine dei negozi accese per protesta: "Il commercio barese muore"

L'appuntamento è stato organizzato dalle associazioni Movimento Impresa e Risorgimento Italiano e ha visto la partecipazione di decine di negozianti. Domattina incontro in Comune col sindaco

Vetrine accese, per protesta, questa sera, anche a Bari, per la manifestazione dei commercianti contro le restrizioni alle aperture in vigore fino al prossimo 18 maggio a causa dell'epidemia di coronavirus, che stanno provocando pesanti danni economici.

L'appuntamento è stato organizzato dalle associazioni Movimento Impresa e Risorgimento Italiano e ha visto la partecipazione di decine di negozianti, dal borgo antico fino a Carrassi, Poggiofranco e altri quartieri cittadini. Domattina una delegazione di esercenti baresi sarà ricevuta dal sindaco Antonio Decaro al quale saranno consegnate simbolicamente le 'chiavi' del commercio in città, chiuso per coronavirus.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Carrassi al centro Murattiano, vetrine dei negozi accese per protesta: "Il commercio barese muore"

BariToday è in caricamento