Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

Profughi afghani in Puglia, accolti altri 35 richiedenti asilo: tra loro 17 donne e minori, un bimbo trasferito in ospedale

Il gruppo è giunto ieri sera in una struttura alberghiera alla periferia di Bari: dopo la quarantena e i controlli medici potranno raggiungere le strutture di accoglienza. Per uno dei bambini si è reso necessario il trasporto al 'Giovanni XXIII' per controlli

Prosegue l'accoglienza in Puglia dei richiedenti asilo afghani. Nella serata di ieri un nuovo gruppo di 35 profughi è giunto in una struttura alberghiera della periferia barese.

I cittadini afghani, provenienti da Avezzano, sono stati accolti su disposizione del Presidente Michele Emiliano dalla Regione Puglia, con il supporto della Protezione civile regionale e del sistema sanitario regionale. I primi 40, che sono arrivati la settimana scorsa, sono già stati ridislocati nelle strutture di accoglienza dei Comuni una volta completata la quarantena.

Anche i 35 di ieri, completata la quarantena e i controlli medici, saranno ridislocati, con il coordinamento della Prefettura e della Commissione protezione civile della Conferenza delle Regioni, nei Comuni nell’ambito della rete per l’accoglienza dei richiedenti asilo. Tra gli ospiti giunti ieri, 17 donne e alcuni minori. Uno dei minori ha avuto bisogno di cure mediche ed è stato trasportato dal 118 all’ospedale “Giovanni XXIII” per controlli. Per queste persone - spiega la Regione - saranno emessi i codici STP per le cure mediche e per loro sarà avviata o completata la vaccinazione contro il covid.

Intanto, prosegue la raccolta di beni nuovi come indumenti e articoli di igiene personale: chi vuole donare beni materiali non usati, come vestiario, calzature, prodotti per l’igiene e cura della persona (no generi alimentare) potrà rivolgersi presso la sede della Protezione Civile regionale a Modugno (BA) in Via delle Magnolie, 6-8 esclusivamente il martedì e giovedì mattina dalle ore 10:00 alle ore 12:00. La richiesta, rivolta a tutta la popolazione, è di non intraprendere iniziative personali, ma di contattare esclusivamente il personale al telefono 0805403838 esclusivamente il martedì e giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profughi afghani in Puglia, accolti altri 35 richiedenti asilo: tra loro 17 donne e minori, un bimbo trasferito in ospedale

BariToday è in caricamento