Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità

La Regione esclude dalla fornitura dei pannoloni nelle Rsa la misura XL. L'appello a Emiliano: "È una discriminazione"

“Quanto denuncia la signora – spiega Antonio Perrugini di Welfare a Levante- è fondato nonché intollerabile e dipende da decisioni politiche. L'esigenza di un paziente si valuta con l'umanizzazione e la clinica non con le misure"

Pannoloni per i pazienti anziani delle Rsa con esclusione di quelli di taglia extra large per un taglio alla spesa pubblica. È quanto denuncia una donna Foggia  ma che riguarda tutta la regione ed è confermato da Antonio Perrugini, presidente di Welfare a Levante. A essere incriminata una circolare della Regione Puglia che aggiorna le forniture trimestrali dei materiali. Le taglie XL sarebbero quindi escluse nel computo di taglio della spesa, tra le proteste della donna che scrive nella pagina social del governatore Michele Emiiano.

“Quanto denuncia la signora – spiega Perrugini - è fondato nonché intollerabile e dipende da decisioni politiche. L'esigenza di un paziente si valuta con l'umanizzazione e la clinica non con le misure.  Nell'ambito della rivisitazione dei sistemi organizzativi delle Rsa occorre prevedere a fronte di un minimo o aumento della retta, l'assunzione della spesa protesica a carico delle strutture così come quella per le visite specialistiche per gli ospiti”. È la donna stessa a lamentare una situazione che sembra paradossale. “Perché non quelli di misure S o M?”, scrive.

“La Rsa – incalza Perrugini -  deve risolvere i problemi di assistenza ma lo Stato deve sostenere il non più rinviabile processo organizzativo e la questione non deve più essere ‘ragionieristica’ ma riguardare essenzialmente le esigenze del paziente. Questo deve essere la Rsa del futuro con una soluzione di tal fatta avremmo un contenimento della spesa pubblica per centinaia di milioni di euro a fronte di enormi vantaggi per i bilanci pubblici e quindi per i pazienti oltre che a consentire un drastico abbattimento delle liste di attesa”. Il responsabile del gruppo di residenze assistite spiega come già lo scorso marzo aveva segnalato il problema accompagnandolo con una proposta, per risolvere i problemi di protesi, come materassi contro piaghe da decubito e per la qualità delle forniture. Discorso simile a quello delle visite specialistiche, anche con un minimo aumento della retta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione esclude dalla fornitura dei pannoloni nelle Rsa la misura XL. L'appello a Emiliano: "È una discriminazione"

BariToday è in caricamento