menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid in Puglia: occupati al 50% i posti letto di area medica. Terapie intensive piene al 45% (15 punti sopra la soglia critica)

Con il bollettino di ieri, 2 aprile, i pazienti in ospedale hanno raggiunto il numero di 2.142, 263 quelli nelle Rianimazioni. I tassi di occupazione dei posti letto restano ben al di sopra delle soglie critiche fissate dal Ministero

Nella giornata di ieri, 2 aprile, il bollettino epidemiologico regionale segnalava in Puglia 2.142 pazienti ricoverati per Covid. Numeri che confermano la pressione sugli ospedali, e che trovano riscontro anche nel monitoraggio quotidiano dell'Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) relativo al tasso di occupazione dei posti letto.

Con i dati aggiornati a ieri, 2 aprile, la percentuale di occupazione dei posti letto di Malattie infettive e Pneumologia da parte di pazienti Covid in Puglia è salita al 50% (un punto in più rispetto al giorno precedente), mentre quella delle Terapie intensive è al 45% (stabile da tre giorni). 

Nello specifico dei numeri, sino a ieri erano 263 i pazienti ricoverati nelle rianimazioni di Puglia (14 sono stati i nuovi ingressi), mentre le persone assistite in ‘area non critica’ erano invece 1.879.

In ogni caso, la percentuale di occupazione dei posti letto segna numeri ben al di sopra delle soglie critiche fissate dal Ministero (30% per le Terapie Intensive, 40% per i reparti di Area non critica).

Ieri intanto, i dati dell'ultimo monitoraggio Iss-Ministero della Salute hanno confermato per la nostra regione uno scenario di 'rischio alto': la Puglia dunque resterà in zona rossa anche dopo Pasqua, probabilmente per almeno due settimane.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento