Mercoledì, 29 Settembre 2021
Attualità

Nuovo Dpcm e Puglia nella zona arancione, torna l'autocertificazione: ecco quando serve

Con il coprifuoco dopo le 22, sarà necessaria per gli spostamenti per tutto il territorio nazionale, ma in Puglia anche per gli spostamenti tra Comuni e in uscita o in entrata dalla Regione

Da venerdì 6 novembre, con l'entrata in vigore del nuovo Dpcm, torna anche l'utilizzo dell'autocertificazione per gli spostamenti.

In tutta Italia, con il coprifuoco alle 22, scatterà anche la necessità di giustificare i propri spostamenti: questa regola varrà anche nei Comuni inseriti nelle zone gialle, dopo quell'ora. Il modulo, già disponibile sul sito del Viminale, è lo stesso che era stato predisposto in occasione del Dpcm del 24 ottobre. Si tratta di un modello standard - che avranno a disposizione tutte le pattuglie delle forze di polizia - dove i cittadini dovranno indicare i motivi dello spostamento. I controlli verranno fatti a campione e chi non riuscirà a dimostrare il motivo indicato nell'autocertificazione, verrà denunciato.

Per quanto riguarda la Puglia, inserita nella zona arancione, come ricorda la Polizia locale di Bari l'autocertificazione sarà necessaria anche per gli spostamenti in entrata e in uscita dalla regione e da un Comune all'altro. Nei territori inclusi nella fascia arancione, lo ricordiamo, sono vietati "gli spostamenti in entrata e in uscita da una Regione all'altra e da un Comune all'altro, salvo comprovati motivi di lavoro, studio, salute, necessità". E' inoltre raccomandato "evitare spostamenti non necessari nel corso della giornata all'interno del proprio Comune".


autocertificazione-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Dpcm e Puglia nella zona arancione, torna l'autocertificazione: ecco quando serve

BariToday è in caricamento